A Giovi “Pasqua di fuoco”, interviene Colline di Salerno che lancia l’allarme incendi

0
163

È l’ennesimo incendio quello che il giorno di Pasqua ha messo in allerta i residenti di Giovi San Nicola.

Durante il classico pranzo pasquale fumo e fiamme hanno iniziato a lambire il versante della montagna. I primi ad intervenire sul posto sono stati i membri dell’Associazione Colline di Salerno.

Attivi sul territorio da più di 20 anni il gruppo è diventato punto di riferimento per la comunità e le istituzioni locali per varie attività. Dal primo intervento negli incendi boschivi, per la loro grande conoscenza del territorio, all’allontanamento dei cinghiali dalle città, fino al volontariato.

La prima segnalazione è arrivata verso le 17:00. A chiamare un cittadino locale che aveva avvistato i segni di un incendio nell’area boschiva vicino alla sua abitazione. L’indicazione della zona, per ovvi motivi di orientamento, era errata, ma ciò non ha fermato l’associazione!

Il gruppo ha poi fatto un giro ricognitivo per localizzare l’esatta posizione delle fiamme e consentire un intervento più efficace ai Vigili del Fuoco.

Grazie ad una seconda chiamata di un altro residente, che ha fornito foto e posizione geografica, sono riusciti ad individuare l’esatta posizione dell’incendio. Immediatamente hanno allertato i Vigili del Fuoco che, grazie alle loro informazioni, sono riusciti ad intervenire tempestivamente sul posto.

A stare di vedetta, nel frattempo, il Presidente di Colline di Salerno Agostino Scialla. Nel mentre altri due operatori dell’associazione, meglio conoscitori dei sentieri, hanno poi raggiunto il fuoco da un altro versante.

“Abbiamo aspettato che il vento si calmasse per intervenire, così siamo riusciti ad arginare le fiamme”.

Ci racconta Agostino Scialla che poi ha espresso la preoccupazione che cresceva in quei momenti:

La nostra paura era proprio il vento che alimentava l’incendio soffiando in direzione di alcune abitazioni. Le fiamme erano arrivate a 100 metri delle case“.

Una Pasqua di fuoco quindi, ma che per fortuna non si è trasformata in tragedia proprio grazie al lavoro di Colline di Salerno che lancia l’allarme:

“State attenti! Questo è un campanello d’allarme. Siamo solo ad Aprile e la stagione degli incendi è iniziata già a Marzo con molto anticipo rispetto agli anni passati. Se si continua con questo ritmo sarà difficile tenere il passo in estate!”

Foto dell’incendio a Giovi San Nicola
Foto dell’incendio a Giovi San Nicola
Articolo precedenteSalerno piange il suo “Re dei Giocattoli”: muore ad Avellino Matteo Spirito a soli 59 anni
Articolo successivoDomani la Salernitana ad Udine, mister Nicola: “La differenza la faranno fame e mentalità, siamo sull’obiettivo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui