Belizzi, il presidente del consiglio comunale Pellegrino aderisce al “terzo polo”

0
68

“In una fase politica completamente schiacciata dalla campagna elettorale in essere, dove la destra estremista e la sinistra populista continuano un incessante logoramento mediatico a base di insulti personali, proposte demagogiche e demonizzazione dell’avversario, è dai territori locali che sale alto il grido dei cittadini, stanchi delle baruffe in tv e sui giornali e desiderosi invece di ascoltare proposte concrete e veloci per risolvere i tanti problemi che ormai vessano il nostro Paese”. In scia a questo ragionamento politico, il presidente del consiglio comunale di Bellizzi Nicola Pellegrino ha deciso di aderire al progetto condiviso di “AZIONE/ITALIA VIVA” per accendere i riflettori non solo sulle tematiche nazionali ma anche su quelle che sono le richieste dei territori.
“La mia scelta – sottolinea Nicola Pellegrino – è giunta al termine di un attento momento di riflessione personale. Mi sono reso conto che l’attuale sistema politico nazionale, fagocitato dal dualismo feroce dei due poli di centrodestra e centrosinistra, non è in grado di affiancare il cittadino italiano in questa fase delicatissima della vita della Nazione. Ecco perché ho scelto la via del terzo polo, l’unica percorribile e che consente davvero di affrontare i temi più scottanti e le attuali emergenze del Paese, in modo serio e concreto, per dare risposte sia a livello nazionale che ai territori locali. Mi sono confrontato con il coordinatore provinciale di Azione Antonio D’Alessio ed abbiamo riscontrato una completa sintonia in tal senso. Sono certo che la comunità ed il territorio di Bellizzi sapranno accompagnare il processo di crescita del progetto “AZIONE/ITALIA VIVA”, contribuendo in modo fattivo all’affermazione elettorale dei nostri candidati in occasione delle consultazioni del 25 settembre. Nei collegi territoriali abbiamo davanti una sfida complessa ma assolutamente aperta a qualsiasi tipo di esito e tutti i candidati di AZIONE/ITALIA VIVA sono espressione di questo modo nuovo di fare politica”.

Articolo precedenteAnche quest’anno i fuochi di San Matteo ci saranno
Articolo successivoPd Salerno: querela e denuncia per Antonio Iannone (FdI)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui