Caso Coscioni, il dg del Ruggi: ”Non anticipiamo tempi magistratura, attendiamo fiduciosi esito delle indagini”

0
135

“In merito alla vicenda per la quale sono indagati il dottor Enrico Coscioni, Direttore della U. O. C di Cardiochirurgia, ed alcuni suoi collaboratori, nell’esprimere vicinanza alla famiglia del paziente defunto, la Direzione Generale, depone la più ampia fiducia nell’attività della Magistratura e degli organi di Polizia Giudiziaria, auspicando un rigoroso quanto celere accertamento dei fatti e continuando ad offrire la massima collaborazione”. Queste le parole del direttore generale del Ruggi, Vincenzo D’Amato, che afferma di essere ”certo che le indagini in corso riusciranno a fare chiarezza sulla causa del decesso e sull’intera vicenda. Crede altresì, che anche a tutela dei tantissimi assistiti che si rivolgono all’azienda ospedaliera salernitana, per risolvere un proprio problema di salute spesso di elevata complessità, ricevendo risposte adeguate ed appropriate, nell’attuale fase, sia corretto oltre che opportuno, non anticipare i tempi della Magistratura, bensì attendere con fiducia gli esiti della verifica degli accadimenti, che hanno portato al decesso del signor Umberto Maddolo”.

Articolo precedenteComune di Eboli: con nuovi agenti controlli antiprostituzione e progetti nelle scuole
Articolo successivoSalerno, ancora spari a Mercatello. Bossoli ritrovati in via Leucosia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui