Chiusura Curva Nord, Cammarota: unico caso in Italia, il Questore non provvede

0
363

di Marcello D’Ambrosio

“La chiusura incondizionata dell’intera Curva Nord è un caso unico in tutta l’Italia, che penalizza la città, i tifosi, la squadra nel momento decisivo per Salerno e la Salernitana” . Lo denuncia in una nota il presidente della Commissione Trasparenza, l’avvocato Antonio Cammarota, il quale ricorda di aver espressamente richiesto con una nota formale al Questore di Salerno la riapertura della Curva Nord senza aver avuto alcuna risposta. “Eppure”, afferma Cammarota, “abbiamo istruito da mesi la vicenda in Commissione Trasparenza con l’audizione tra gli altri dell’ing. Mastrandrea, il quale ci ha spiegato che la Curva Nord è agibile per almeno 3000 posti sui 7000 complessivi, ma deve essere il Questore a decidere in ragione di un vecchio piano sulla sicurezza”. “La vicenda sta assumendo risvolti Kafkiani”, continua Cammarota, “come per la presenza dei 17 tifosi del Venezia, amici di Salerno, presenti nell’intera Curva Nord vuota, come in nessuno stadio d’Italia accade”. “Uno stadio zoppo, che penalizza il tifo, la squadra, e la gente che non trova biglietti per il tutto esaurito, e che invece potrebbe accedere ai prezzi accessibili della Curva Nord, settore popolare. Ora però si provveda o si spieghi le ragioni del diniego”, conclude Cammarota, “perchè domenica 22 Maggio ci si gioca tutto nella decisiva partita in casa con l’Udinese, e non ci sarà la presenza né numerosa né ostile di tifosi friulani”.

Articolo precedenteM5S, Bilotti: sovraffollamento carceri Campania, valutare ripristino strutture dismesse
Articolo successivoI giovedì di pace al “cinema dei diritti umani”. Omaggio a Gino Strada per dire “No alla guerra”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui