Dello Russo: “Stiamo destagionalizzando l’offerta turistica per il futuro delle prossime generazioni di Summonte”

0
99

di Fabio Croce

L’Assessore con delega ai Borghi più belli d’Italia, Dott.ssa Virginia Dello Russo ci accompagna tra le potenzialità e le priorità amministrative del meraviglioso borgo di Summonte. Il borgo è situato nel Parco Regionale del Partenio, in prossimità del Santuario di Montevergine, e offre tantissimi rilievi d’interesse storico e paesaggistico. C’è tanta Irpinia nella comunità di Summonte e, dal privilegiato osservatorio di chi amministra il territorio, chiediamo all’Assessore Dello Russo le difficoltà incontrate in questo delicato momento storico e le opportunità che possono determinarsi per il futuro del borgo.

Dopo le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, quest’estate, molti turisti si riappropriano del piacere di riscoprire nuovi territori. Con un cartellone estivo molto interessante e fitto, quali numeri si stanno registrando su Summonte in termini di visitatori e, nel complesso, di ricaduta turistica?

“Sentieri Mediterranei è un festival internazionale che mette in scena spettacoli di interesse musicale e culturale. Anche quest’anno, insieme al Sindaco Pasquale Giuditta e con la direzione artistica del Presidente Luciano Moscati, siamo riusciti a mettere in scena un programma interessante con grandi eventi che impreziosiranno l’intera stagione estiva. Tanti sono i grandi ospiti, tra cui Touquinho l’11 agosto e il ritorno tanto atteso di Peppe Barra il 18 agosto. Tra le novità più significative di questa edizione c’è il coinvolgimento di altri quattro comuni irpini: Capriglia Irpina, Sorbo Serpico, Montefredane e Grottolella. Questi anni di restrizioni, dovute all’emergenza sanitaria, sicuramente hanno dettato nuove modalità al flusso turistico; si ricercano, infatti, sempre di più i piccoli borghi rispetto alle grandi città ed è anche per questo motivo che si è deciso di allargare lo scenario di Sentieri Mediterranei con più appuntamenti durante tutta l’estate”.

Summonte rientra nella lista dei Borghi più belli d’Italia, avendo lei la delega in tal senso, che bilancio trae di questi anni di Governo cittadino e quali propositi e obiettivi si pone per l’immediato futuro?

“Far parte della rete dei Borghi più belli d’Italia è stato per noi un momento di crescita che ci ha spinti a migliorare e puntare sulle risorse interne culturali e ambientali.Il flusso turistico in questi anni si è intensificato soprattutto nel periodo estivo, ma negli ultimi anni siamo riusciti anche a destagionalizzarlo, infatti, in primavera e in autunno continuano ad arrivare gruppi di visitatori, oltre che un numero sempre più crescente di gite scolastiche. Quello a Summonte è un turismo di nicchia, negli ultimi anni in forte crescita. I volontari del Servizio civile, presenti nell’Infopoint, ci danno un forte supporto nella gestione e ne approfitto per ringraziarli.

Con molto piacere ho notato come alcuni giovani di Summonte hanno deciso di credere nelle potenzialità del proprio territorio avviando nuove attività ricettive. Tante sono le cose realizzate come il servizio Bike Sharing e la mostra sulla famiglia Doria al complesso castellare; tante altre quelle in cantiere, quali il turismo esperienziale e l’idea di “accorciare” le distanze nelle aree interne”.

Anche quest’anno ci sono stati disagi sull’approvvigionamento idrico, è rientrata la situazione e come il comprensorio può incidere sulla risoluzione di quest’annosa criticità?

“L’Alto Calore evidenzia gravissime inefficienze nella gestione del servizio idrico. I disagi sono tantissimi, alcune famiglie di Summonte sono rimaste per giorni a secco in piena estate ed è molto difficile gestire il malcontento generale. Non ho visto tentativi d’ inversione di rotta solo un tamponare i problemi che dopo qualche giorno si ripresentano. Si creano situazioni paradossali; infatti, viene chiesto ai cittadini di fare un sacrificio al fronte dell’esaurirsi delle riserve, ma allo stesso tempo le “reti colabrodo” non vengono sistemate. Una soluzione sicuramente è quella di “sollevare il velo” e capire insieme ai Comuni le diverse problematiche per mettere in campo un piano di lavori idoneo al miglioramento del servizio”.

Summonte, come altre realtà urbane, ha un centro “predominante” che catalizza inevitabilmente risorse e attenzioni. Quanto è stato fatto, invece, per le zone periferiche del territorio comunale, come Starze ed Embriciera?

“La mia attenzione è sempre stata rivolta all’intero territorio, considerando Summonte interamente per le sue bellezze culturali e ambientali. Ovviamente, essendo un territorio esteso ed eterogeneo, ogni luogo va valorizzato per le proprie risorse. Io risiedo a Starze, in una delle due frazioni, pertanto, la mia attenzione è sempre alta nei confronti delle periferie. Sono stati realizzati molti interventi come il completamento della rete fognaria, la realizzazione di un nuovo campo di calcio e la messa in sicurezza di via Reanni. Sicuramente si può fare ancora tanto, soprattutto in termini di servizi. A tal proposito, quest’anno, con il supporto di alcune volontarie, sono riuscita a riproporre la Ludoteca Estiva nel Centro Sociale a Starze, raggiungendo risultati mai conseguiti in precedenza. È un’attività in cui credo tanto per il miglioramento del livello di socializzazione dei bambini, soprattutto in questo periodo post-restrizione; inoltre, abbiamo riproposto la convenzione con il Caf per offrire un servizio in più ai cittadini. Dunque, le idee sono tante, bisogna solo trovare il modo migliore per metterle in campo”.

Via Casale è stata spesso oggetto di contrapposizione politica, si è fatto riferimento a dei lavori risolutivi. Qual è la situazione a riguardo?

“L’intervento di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico di via Casale sta seguendo un’iter procedurale complesso, ma l’Amministrazione non è mai stata inadempiente in tal senso. Purtroppo, la burocrazia, notoriamente, è sempre molto lunga. Dopo la perizia geologica e l’adeguamento dei prezzi con il nuovo decreto legge, essendo un progetto che supera i 150.000 euro, aspettiamo la Provincia, scelta come centrale di committenza, per il bando di assegnazione dei lavori.L’auspicio è quello di terminare nel minor tempo possibile”.

La consiliatura si sta avviando verso la sua fisiologica conclusione, qual è il suo giudizio sull’operato dell’Amministrazione di cui fa parte? E quale sulle deleghe in suo possesso? Ci sono punti programmatici o tematiche che avrebbe voluto affrontare in maniera diversa?

“In questi anni sono state tante le battaglie che l’Amministrazione ha portato avanti, influenzate inevitabilmente anche dalla pandemia che ha stravolto le nostre vite. Ricoprire il ruolo di Assessore Comunale non è stato sempre semplice, molte volte mi sono trovata a fare scelte importanti, sicuramente sono stati anni intensi ma anche soddisfacenti. Sono riuscita a realizzare molti degli obiettivi prefissati, grazie anche al sostegno del Sindaco, dei dipendenti comunali e alla presenza di alcune personalità che si sono rivelate punti di riferimento e che ringrazio.

Una delle difficoltà che ho incontrato è stata quella di dover spiegare ai cittadini che, anche dietro a un piccolo lavoro, c’è bisogno di un iter procedurale da seguire, alcune volte molto lungo, la gestione non è così semplice come si immagina. Sicuramente ho arricchito tantissimo il mio capitale culturale e sociale. L’impegno da parte di chi si pone alla guida di una comunità è sempre quello di valorizzare, educare, migliorare, lasciando che un territorio cresca continuamente”.

In vista delle prossime elezioni comunali, sarà ricandidata? Il gruppo ha già individuato o sta individuando nomi e programmi?

“Tutto è ancora incerto, come anche la mia candidatura. Sicuramente se deciderò di rimettermi in campo lo farò con un’esperienza alle spalle, con una maturità diversa e con la fattibilità di progetti concreti”.

Articolo precedenteSonia Alfano: “Richiamo dell’Anac alla Provincia di Salerno, pronta interrogazione”
Articolo successivoNasce il distretto della ceramica in Campania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui