Dieta Mediterranea e resilienza rurale in un’economia globalizzata, incontro al Gal Colline Salernitane

0
252

di Stefania Maffeo

Al via il progetto di cooperazione transnazionale (coinvolge anche territori sloveni) denominato CREA-MED, partecipato dal GAL Colline Salernitane che vede capofila il GAL “Sentieri del Buon Vivere”, presieduto da Nicola Parisi. L’iniziativa è stata illustrata presso la sede del GAL nell’area P.I.P. di Giffoni Valle Piana, alla presenza del Presidente Antonio Giuliano, del Coordinatore Eligio Troisi, dell’onorevole Franco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania. Ambiziosi gli obiettivi progettuali: favorire conoscenza, informazione e formazione sugli elementi caratterizzanti una sana alimentazione ispirata ai principi della dieta mediterranea ed ai propri stili di vita, quindi conoscenza e consapevolezza per orientarsi verso una dieta povera di grassi animali e proteine animali che hanno effetti sull’ossidazione cellulare e favoriscono lo sviluppo di malattie degenerative croniche, oltre all’obesità, a favore di una dieta che utilizza  grassi vegetali come olio extravergine di oliva, legumi, cereali, ortaggi e frutta, pesce e vino che hanno effetti benefici ed antiossidanti. Tre le peculiari finalità: informazione, formazione e conoscenza anche in chiave didattica ed educativa; promozione delle produzioni agricole ed agroalimentari territoriali, che rappresentano gli elementi cardine della dieta mediterranea, l’olio evo DOP Colline Salernitane, la Nocciola di Giffoni IGP, ricca di acido folico, la frutta, gli ortaggi, i vini Colli di Salerno IGT. La fase operativa punterà alla promozione dei territori della dieta mediterranea in chiave tristica e le tradizioni gastronomiche e quindi il settore della ristorazione, della cucina di territorio, più in generale del turismo che è particolarmente provati economicamente dalla pandemia. I destinatari delle azioni sono istituti scolastici superiori di I e II grado; distretti sociosanitari; operatori agricoli, della trasformazione alimentare, ristoratori, operatori turistici; Istituzioni locali. Saranno ben 19 i seminari informativi formativi che interesseranno tutti i comuni dei Picentini e si avvarranno di un tutor. Previste, inoltre, attività di comunicazione su riviste specializzate di settore e su portali specializzati di comunicazione e promozione turistica già selezionati nel gruppo Valica, con 80.000 copie vendute e sul Portale Turisti per Caso di Patrizio Roversi già conduttore di Linea Verde, con 1.000.000 contatti. Durante la presentazione ha avuto luogo la consegna degli ultimi Decreti di finanziamenti per un importo complessivo pari a circa 2 milioni di euro di quota pubblica a favore di giovani imprenditori. Un importante sostegno per il ricambio generazionale nelle aziende agricole e per l’innovazione  e la realizzazione degli investimenti previsti nei Piani di Sviluppo Aziendale.

Articolo precedenteCammarano: “Fonderie Pisano a Buccino, Regione avvii fase di ascolto con comunità”
Articolo successivoIn Albania nasce il Giardino dedicato al Sindaco pescatore. Un segnale di legalità e di speranza nel futuro, che dal Cilento si propaga al mondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui