Domani I Rotariani campani nell’Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello per prendersi cura del territorio

0
108

Domani, sabato 1 ottobre, importante appuntamento di studio sull’immagine pubblica e la comunicazione del Rotary, dalle ore 9,30, nell’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello. Il Rotary è nato a Chicago nel 1905. Riunisce i Rotary Club, oltre 33.000, in quasi tutte le nazioni del mondo, con complessivamente oltre 1.200.000 soci, denominati Rotariani. A Ravello aprirà i lavori il governatore del Distretto Rotary 2101, che comprende 76 Club della Campania, Alessandro Castagnaro. Terranno interventi il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, il presidente della Fondazione Ravello, Dino Falconio, La presidente del Club Rotary della Costiera Amalfitana, Amalia Pisacane, la RRD del Distretto 2101, Valeria Molli, il governatore del Distretto Rotary 2101 del prossimo anno, Ugo Oliviero, il governatore del Distretto Rotary 2101 del 2024-2025, Antonio Brando. Le relazioni saranno tenute dal coordinatore dell’Immagine Pubblica del Rotary della zona 14 che comprende Italia, Malta e San Marino, Gabrio Filonzi, il docente di Tecniche della Comunicazione Pubblicitaria dell’UNISOB Napoli, Davide Borrelli, l’Assistente del Coordinatore dell’Immagine Pubblica del Rotary della zona 14 di Italia, Malta e San Marino, Salvatore Iovieno, il responsabile del progetto “Visibilità e Immagine del Rotary sul territorio”, Roberto Vona. L’incontro sarà moderato dalla giornalista di Rai 3, Lidia Galeazzo.
Nel corso della manifestazione è previsto anche un concerto presentato dalla Rotaractiana di Napoli Est, Maria Amelia Castagnaro, e che vedrà protagonista alla chitarra Osvaldo Di Dio, accompagnato dalla Rotary Youth Chamber Orchestra. Il governatore del Ristretto Rotary 2101, professore Alessandro Castagnaro, ha affermato: “La fase clou del Covid, che ci ha attanagliato per due anni, ha lasciato dei segni indelebili, ha stressato tanti club, con lutti, malattie, allontanamenti, preoccupazioni e lacerazioni ed oggi raccogliamo dei frutti che ci impongono anche un maggior lavoro di ricostruzione in tutto il Distretto della Campania, per ricreare dei nuovi rapporti, rinsaldare l’armonia nei club e lavorare energicamente sull’Effettivo con il motto del Presidente Internazionale Jennifer Jones: “Immagina il Rotary” unitamente a quello da me fortemente voluto, che deve rappresentare una guida impegnativa: “Prendersi cura del Territorio”. Il nostro obiettivo è quello di spronare l’attenzione del nostro grande Patrimonio distrettuale, il capitale umano rappresentato dai Rotariani e dai giovani Rotaractiani, ad agire secondo quello che vuole essere un vero progetto di politica culturale e che in sé racchiude le nostre aree d’intervento: costruzione della pace e prevenzione dei conflitti; prevenzione e cura delle malattie; acqua, servizi igienici e igiene; salute materna e infantile; alfabetizzazione ed educazione di base; sviluppo economico comunitario; tutela dell’ambiente al servizio delle istituzioni e delle comunità locali”.

Articolo precedenteAvalanche Day: il ricordo dello sbarco alleato nei Picentini, a Bellizzi e Battipaglia
Articolo successivoSalerno, brandine e rifiuti nei seggi elettorali, Cgil: a rischio salute di alunni e personale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui