Fabbricatore a Polichetti: “Faccia pace con se stesso. L’Udc vuole l’unità del centrodestra? A Battipaglia sostiene il candidato di De Luca”

0
257

“Credo che il dottore Polichetti debba fare pace con se stesso e forse occuparsi prevalentemente di medicina”. Lo dichiara, in una nota, il commissario provinciale di FdI Giuseppe Fabbricatore: “Noi di Fratelli d’Italia non accettiamo lezioni da chi in tv e sui giornali dice di volere l’unità del centrodestra e poi, a Battipaglia, sostiene già da settimane il candidato sindaco del Pd. Ricordo, inoltre, al dottore Polichetti che è stato il sottoscritto a convocare più volte il tavolo della coalizione allargandolo alle forze centriste come l’Udc e Cambiamo! E, nonostante la partecipazione alle riunioni della vice segretaria provinciale Maria De Caro, l’Udc si è posto subito fuori dall’intesa sui tre grandi Comuni (Battipaglia, Eboli e Salerno) annunciando unilateralmente il supporto politico al candidato sindaco indicato dalla sinistra a Battipaglia. Quindi, non possiamo di certo essere accusati noi di aver spaccato la coalizione di centrodestra. E poi, caro dottore Polichetti – aggiunge Fabbricatore – se un partito come l’Udc non voleva favorire l’area deluchiana (come lei ha dichiarato oggi in conferenza stampa), non sarebbe dovuto entrare a far parte della stessa coalizione che sostiene De Luca alla Regione com’è accaduto, invece, a Battipaglia. Probabilmente, lei conosce molto bene la “politica dei due forni”, da sempre privilegiata da quei partiti che sono alla ricerca soltanto di poltrone per rimanere a galla. Per quanto ci riguarda, abbiamo deciso con coraggio di prendere posizione – in primis a Salerno con l’avvocato Michele Sarno e a Battipaglia con il dottore Ugo Tozzi – per uscire da una situazione di stallo che durava da troppi mesi. Auspichiamo ora che anche gli altri partiti assumano una decisione guardando esclusivamente all’unità del centrodestra” conclude Fabbricatore.

Articolo precedenteAutorità Portuale, il Comune di Salerno nomina Garofalo nel comitato di gestione
Articolo successivoScuola in presenza, i campani dicono basta discriminazione! Oggi presidio a Napoli, il 26 seguirà Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui