Salerno, i forzisti incontrano il Sottosegretario Ferrante

0
99

È una fase prenatalizia ricca di scambi di auguri quella dei forzisti salernitani, dopo che il centrodestra ha recuperato, in occasione delle elezioni del 25 Settembre, una centralità indiscussa nello scenario politico.

Nonostante sia Fdi a guidare la coalizione – ed il governo – in casa azzurra sembra esserci ottimismo: questa mattina, infatti, presso il Salone Moka si è tenuto un incontro tra i rappresentanti politici del territorio ed il sottosegretario alle infrastrutture Tullio Ferrante, che ha fatto seguito a quello di ieri sera, presso la segreteria salernitana dell’europarlamentare Lucia Vuolo, e della sera precedente, la cena presso il ristorante “Pinocchio” organizzata dallo storico volto “al femminile” degli azzurri Sonia Senatore.

È stato un incontro particolarmente proficuo, stando a quanto hanno commentato i dirigenti presenti in un’occasione di confronto ristretta – non una conferenza stampa – sulle problematiche del territorio, ed in particolare sui deficit infrastrutturali che, purtroppo, affliggono da tempo il territorio salernitano.

Confronto ma anche presenza quella del sottosegretario alle Infrastrutture, che sta partecipando in modo più attivo, dopo la sua elezione, alle vicende politiche del salernitano ed, in particolare, della casa azzurra. Due sono i fronti su cui si concentrerà l’impegno del sottosegretario alle Infrastrutture per il territorio, che ha ricevuto di recente la delega alle opere commissariate al Sud, vale a dire l’autostrada Salerno – Reggio e la ferrovia Battipaglia – Potenza – Metaponto.

“Quello di oggi – ha commentato Ferrante – è un incontro che avviene principalmente per scambiarci gli auguri di serene feste”. “È stato un mese difficile – ha proseguito il sottosegretario nel toccare le tematiche al centro dell’incontro – in cui ho dovuto prendere le redini di un ministero complesso quale quello delle infrastrutture, cercando di capire lo stato di attuazione delle opere che seguo, che da questo incontro in poi sarà attenzionato ancora di più”.

Dalle parole della campagna elettorale ai fatti dell’azione di governo, dunque. In riferimento ai due dossier principali, ha puntualizzato il sottosegretario, “sono state già avviate interlocuzioni con Rfi”.

Importante anche il riferimento alla bretella Eboli – Agropoli, la cui possibile futura realizzazione incontra resistenze e opposizioni da più parti politiche, e non solo da parte degli azzurri. Altro tema importante è quello della galleria Maiori-Minori su cui ferve il dibattito in Costiera Amalfitana. Sull’opera la Regione (ed il sindaco Reale) non intendono fare passi indietro, nonostante, a livello locale, sia stato comunque aperto un canale di dialogo e sia vigoroso il dibattito tra favorevoli e contrari all’opera. “Dopo qualche settimana – ha aggiunto Ferrante sul tema – ho ricevuto una nota da parte del ministero che sostiene che la Regione Campania sta andando avanti come un treno, ha indetto il bando (per quanto temporaneamente sospeso), ove venga fatto un tavolo tecnico si può ragionare ad opere compensative e ristori, per discutere di un tavolo tecnico con amministratori ed Rfi”.

Non soltanto il sottosegretario Ferrante è stato protagonista dell’incontro di questa mattina, che ha visto anche la partecipazione del coordinatore regionale degli azzurri Fulvio Martusciello e di buona parte dell’organigramma forzista. Erano presenti, infatti, tra gli altri, il vicecoordinatore regionale e deputato Guido Milanese, i cocoordinatori provinciali Giuseppe Ruberto, Roberto Celano e Francesco Pastore, l’ex consigliere provinciale e coordinatore dell’area Costa d’Amalfi Fulvio Mormile, il coordinatore di Forza Italia Giovani Pietro Costabile, ma anche il giornalista professionista Gaetano Amatruda e Davide Scermino.

“Non è stato soltanto uno scambio di auguri quello di questa mattina ma soprattutto uno scambio di idee e proposte per il nostro territorio – ha aggiunto l’europarlamentare Isabella Adinolfi a margine dell’incontro – con il quale dobbiamo mantenere un forte rapporto per proporre e dare soluzioni alle sue problematiche”.

Inevitabili, ma sempre in un quadro di coesione di fondo, le differenze di vedute su temi quali quello dell’autonomia differenziata, sulla quale la visione di Forza Italia è sensibilmente differente rispetto a quella della Lega. “Il sud – ha chiosato la Adinolfi – Non deve essere penalizzato”.

Articolo precedenteCelestino VI a San Gregorio Armeno
Articolo successivoPellezzano smart city: installate due panchine intelligenti sul territorio comunale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui