La Campania entra in EXIT il neonato movimento politico nazionale di De Stefano

0
193

Anche la Campania partecipa ad EXIT, il neo movimento creato da Simone di Stefano, ex vicepresidente e cofondatore del movimento di estrema destra CasaPound, che lo lanciò nel febbraio scorso in occasione dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green pass rafforzato per gli over 50 sui luoghi di lavoro, nel giorno che lo stesso De Stefano ha definito “della vergogna” (il 15 febbraio) ma anche giorno dell’orgoglio per chi vuole combattere contro questo sistema anti costituzionale. Si chiama Exit e punta esplicitamente a riunire No-vax e no green pass. In un comunicato ufficiale il neonato gruppo campano scrive:

“Con grande soddisfazione e con lo spirito combattivo che da sempre ci contraddistingue , come già comunicato dal nostro segretario nazionale Simone Di Stefano, annunciamo il nostro ingresso in Exit con a capo il nostro ex coordinatore regionale di Italexit Armando Romano che manterrà la carica in questa nuova avventura.

Dunque, ad Armando si aggiugono i coordinatori provinciali uscenti da Italexit con a capo uno dei fedelissimi di Romano, Cesare Guarini, già coordinatore di Salerno oltre ad Alfonso Gulmo, ex responsabile organizzativo di Cava De Tirreni, Gennaro Zenna, ex coordinatore di Casoria ed Emanuele Guarracino, ex coordinatore Penisola Sorrentina. Altri nomi si aggiungeranno nelle prossime settimane ed, anzi, restiamo a disposizione di chiunque voglia mettersi in gioco per un progetto nuovo che parta realmente dai territori e non perda di vista i grandi temi nazionali come la libertà individuale, il lavoro e la sovranità della nazione in campo economico e geopolitico.”

Articolo precedenteDal salernitano a Bruxelles: giovani del territorio in visita al Parlamento Europeo
Articolo successivoBicchielli (NM): solidarietà a Crosetto, parole e gesti violenti vanno sempre respinti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui