La Cipolla di Vatolla protagonista a Potenza

0
46

Non si fermano gli impegni e le attività dell’Associazione della Cipolla di Vatolla. Il 2022, anno importantissimo sotto numerosi punti di vista, si è chiuso con una due giorni a Potenza dove la Cipolla di Vatolla è stata ospite della condotta Slow Food della Basilicata. Nella piazza principale del capoluogo lucano, un nutrito gruppo di soci, come sempre capitanati dalla presidente Angela Marzucca, ha fatto conoscere ai numerosi presenti al Terra Madre Day il bulbo cilentano. Una conoscenza teorica che si è trasformata in pratica grazie ad un particolarissimo quanto semplice ed antico piatto della tradizione vatollese. Si tratta di una preparazione il cui nome richiama il passato e cioè ‘Nzuccheravocca preparato con ingredienti semplici ed ovviamente afferenti alla tradizione. Preparato dalle cuoche vatollesi, i suoi ingredienti sono pane di grano, cacioricotta di capra cilentana, crema di Cipolla di Vatolla, confettura di Cipolla di Vatolla e Cipolla di Vatolla sott’olio. Per la Cipolla continuano ad arrivare apprezzamenti e momenti di crescita importanti. Il 2022, dunque, è stato un anno di passaggio per l’associazione. Dopo i neri e difficili mesi di chiusure e distanziamento, la scorsa estate ha visto il ritorno della Festa. Dieci serate in cui il prodotto enogastronomico, declinato in tante e diverse modalità, è stato affiancato da dieci diversi appuntamenti in cui la cultura è stata a sua volta declinata in vari aspetti. Gastronomi, giornalisti, scrittori, imprenditori, musicisti, attori, registi si sono alternati nel salottino allestito in Piazza Belvedere. Archiviata la festa, le attività non si sono fermate: un manipolo di soci, coraggiosi ed appassionati, si sono recati a Torino al Salone del Gusto organizzato da Slow Food. Anche lì, il prodotto è stato apprezzato da migliaia di appassionati e gente comune. Stesso discorso per la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Capaccio Paestum e un’altra lunga serie di eventi a cui la cipolla non ha fatto mancare la sua presenza. «Ciò che ci lasciamo alle spalle è un qualcosa di grande valore – dice la presidente Angela Marzucca – ma ciò che ci prepariamo ad affrontare è una grande sfida. Siamo già al lavoro per gli eventi dell’estate del 2023 che saranno solo la punta di un lungo impegno e di altri appuntamenti spalmati nei prossimi mesi. È stato complesso fare ciò che abbiamo fatto e sappiamo che sarà altrettanto difficile quello che dobbiamo fare, ma le imprese difficili e con tanti ostacoli non ci spaventano».

Articolo precedenteM5S Campania: “Il Movimento 5 Stelle avvia la rivoluzione organizzativa in Campania”
Articolo successivoArriva la Befana! U.Di.Con in campo per un sorriso ai bambini ricoverati al Ruggi di Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui