La testa non c’è: la Salernitana cade all’Arechi e regala tre punti al Lecce

0
106

Per la Salernitana (un po’ sottotono) la sblocca…l’avversario che poi la vince. All’Arechi i granata ospitano il Lecce orfani di mister Baroni e faticano per tutto il primo tempo contro i giallorossi che tentano l’impresa, combattendo su ogni pallone e andando anche in vantaggio quasi allo scadere della prima fase con Ceesay per un pasticcio dell’estremo difensore del cavalluccio Sepe. Neanche Pasquale Mazzocchi, fresco di prima convocazione in Nazionale, brilla per prestazione nei primi 45 minuti. Si riprende all’avvio della seconda fase quando a riaprire il match è proprio un’autorete di Gonzalez che ristabilisce la parità tra le squadre. Uno a uno e si (ri)parte. Lo fa anche Davide Nicola che cambia prima a centrocampo (fuori Lassana Coulibaly e Gyomber) con Kastanos e Bradaric, variando anche l’assetto in campo e poi in attacco con Bonazzoli che prende il posto di Piatek. Scatta anche l’ora di Botheim che subentra ad uno stanco Dia. Doccia fredda al 37′ del secondo tempo quando gli ospiti trovano il raddoppio con Strefezza che va ad esultare sotto la Curva Nord e ammutolisce per qualche secondo l’impianto di via Allende. La testa – probabilmente – questa sera ha giocato un brutto scherzo ai granata che rimangono a bocca asciutta e collezionano la seconda sconfitta della stagione in corso. Ora c’è di mezzo una sosta per riordinare le idee e partire dalla voglia di rivalsa per continuare a conquistarsi quel posto nel mondo delle “grandi”.

Articolo precedenteGiffoni, Iannone (FdI): Meloni pronta a governare, noi unici a far vacillare sistema De Luca
Articolo successivoA Giffoni Valle Piana si presenta “Ultras Salerno, Un’altra Storia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui