Mercato San Severino, perdite consorzio farmaceutico: opposizione chiede consiglio comunale

0
97

Importante iniziativa politica senza precedenti: i Consiglieri Comunali di opposizione consolidano l’unità dei Gruppi Consiliari e richiedono la convocazione del Consiglio Comunale straordinario per assumere i necessari provvedimenti a salvaguardia del Consorzio farmacie e Servizi CO.FA.SER. ripianando la sua perdita. Eliana Landi, Francesca Landi, Luigi Lupone, Carmine Ansalone, Gerardo Figliamondi e Giovanni Romano, rappresentando ben oltre un quinto dei Consiglieri Comunali assegnati al Comune previsto dalla legge e dal Regolamento, hanno inoltrato la proposta di deliberazione e la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale al Presidente del Consiglio Comunale. “Il risultato dell’esercizio finanziario 2021 del CO.FA.SER. – dichiarano i Consiglieri Comunali di opposizione – conferma il dato allarmante della totale erosione del patrimonio netto che esprime un valore negativo di 2.168.210,00 euro per effetto delle perdite registrate negli anni precedenti come rilevato in occasione dell’approvazione del Conto Consolidato 2021 avvenuto con Delibera di Consiglio Comunale n. 50 del 29.09.2022 pubblicata all’Albo Pretorio circa due mesi dopo in data 21.11.2022. La perdita di oltre due milioni di euro del CO.FA.SER. è ormai stabile dal 2018 e rappresenta un motivo di grave preoccupazione per la continuità aziendale del Consorzio e per la tenuta dei livelli occupazionale dei dipendenti. Ai sensi dell’art. 31 e dell’art. 114 del D. Lgs. 267/2000 il CO.FA.SER. è un Ente Pubblico Economico assoggettato ad una contabilità di tipo pubblico come pubblico è il suo patrimonio sociale e i Comuni di Sarno e di Mercato S.Severino, in qualità di proprietari al 50% ciascuno, sono tenuti alla copertura dei suoi costi e delle sue perdite. L’art. 44 dello Statuto del Consorzio prevede espressamente che alla copertura delle perdite occorre far fronte con il Fondo di Riserva. Quando il Fondo di Riserva è insufficiente, come purtroppo nella situazione attuale essendo il CO.FA.SER. gravato da un pesante debito di esercizio, “la perdita residua deve essere ripianata dai Comuni costituenti il Consorzio”. La competenza in materia è del Consiglio Comunale e già in occasione dell’approvazione del Conto Consolidato per l’esercizio finanziario 2021 abbiamo evidenziato la grave situazione del Consorzio e la necessità di intervenire per il ripiano della perdita consolidata. Di fronte all’indifferenza dell’Amministrazione Comunale abbiamo ritenuto necessario chiedere la convocazione urgente del Consiglio Comunale per affrontare responsabilmente il problema e procedere con il ripiano della perdita prima che sia troppo tardi”.

Articolo precedenteAl via la XXVIII edizione della mostra presepiale “CITTA’ DI SALERNO” organizzata dall’associazione “Tertio Millennio Adveniente”. Mercoledì la benedizione dell’Arcivescovo
Articolo successivoFratelli d’Italia: Gambino annuncia adesione di Sebastiano Odierna, consigliere di Sarno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui