Morti sul lavoro: proclamazione sciopero al porto di Salerno

0
324

di Marcello D’Ambrosio

“Esprimiamo sgomento per il tragico infortunio sul lavoro avvenuto nella giornata di ieri nel Porto di Venezia in cui ha perso la vita un giovane lavoratore portuale. E’ inaccettabile che un giovane possa morire mentre compie il proprio dovere, perché lavoro non deve significare morte. La sicurezza nei luoghi di lavoro è un diritto fondamentale ed irrinunciabile. Alla luce di quanto sopra esposto e come già annunciato dalle Segreterie Nazionali, anche nel Porto di Salerno si proclama uno sciopero di 2 ore ad ogni fine turno o prestazione di lavoro di tutte le lavoratrici ed i lavoratori portuali per il giorno 25 Maggio P.V.”. È quanto comunicano congiuntamente Arpino (Filt Cgil), Stanzione (Fit Cisl), D’Agostino (UILT) attraverso una nota indirizzata all’autorità portuale di Salerno, alle imprese portuali, alla CULP Flavio Gioia,
alla Capitaneria di Porto di Salerno e alla prefettura di Salerno.

Articolo precedenteM5S, Gaudiano: “Ospedale Roccadaspide, adeguare organico per scongiurare chiusura della struttura”
Articolo successivoAree interne, Cammarano: al Cilento interno 15 milioni da non disperdere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui