Mucciolo: “Caro Lanzara, hai completamente dimenticato i giovani”

0
199

di Oriana Giraulo

Si annunciava come il sindaco del cambiamento, colui che fortemente avrebbe date uno scossone alla vita politica della città di Pontecagnano Faiano tagliando completamente i legami con il passato. Il 25 aprile si ebbe l’ardire di parlare di “liberazione”, ma dalle ultime vicende che si abbattono sul Sindaco Lanzara e la sua amministrazione, sembra quasi che questa liberazione non ci sia stata. Malumori nella maggioranza, malumori nella minoranza, dimissioni e silenzi. A questo si aggiunge il grido di allarme delle associazioni e soprattutto dei giovani non ascoltati e abbandonati a loro stessi. E’ questo che denuncia Alessandro Mucciolo,
coordinatore del movimento politico Forza Italia Giovani di Pontecagnano Faiano, che in questa intervista spiega nel dettaglio le mancanze dell’attuale amministrazione nei confronti dei giovani e quali iniziative metteranno in campo in futuro.

Recentemente il direttivo del movimento politico di Forza Italia Giovani, ha denunciato un assoluto abbandono da parte del Sindaco Lanzara e del consigliere delegato. Nello specifico cosa avete richiesto?

“Sin dalla nascita del nostro gruppo abbiamo lavorato su temi molto cari alla città e ai giovani in particolare. Ed è quello che chiediamo alla politica locale e all’Amministrazione. Tanti ragazzi desiderano andare via da Pontecagnano Faiano, ci sarebbe bisogno di una seria riflessione e di un tavolo programmatico che metta al centro i ragazzi della nostra città che sempre più scelgono di volere emigrare. Si potrebbero promuovere le arti dello spettacolo, le scienze agricole, penso poi valorizzazione del nostro patrimonio storico culturale. Invece l’unica prospettiva che rimane è quella di fare l’agente immobiliare in una città che si interessa solo del ‘mattone’. C’è un disinteresse totale rispetto a questo, avremmo dovuto immaginarlo già quando il Sindaco scelse di non assegnare un Assessorato alle politiche giovanili”.

Accusate l’amministrazione di non aver risposto alle vostre richieste. Secondo Lei, come mai non vi è stata risposta? Perché le richieste arrivano da un partito di opposizione?

“In un momento storico come quello che stiamo vivendo, sarebbe saggio, da parte di tutte le forze politiche, superare le posizioni di maggioranza e opposizione. Collaborare per il bene comune è un dovere che abbiamo fatto nostro. Non è chiara la causa di questa mancanza di apertura da parte del Sindaco, ne ha preso atto anche la maggioranza di governo, spero che con quel documento firmato dai capogruppo Lanzara si renda conto che c’è bisogno di collegialità e partecipazione”.

Lei è stato anche componente del Forum dei Giovani, anche questo fermo con le quattro frecce. Come se lo spiega? Pensa che sia importante per i giovani?

“Il Forum dei Giovani è importante per l’intera comunità. È il “luogo” in cui i ragazzi sono chiamati a far emergere il sano protagonismo giovanile. Avevo appena 18 anni quando venni eletto e insieme a moltissimi compagni di viaggio passavamo intere serate a lavorare sulle proposte da mettere in campo. Per me era emozionante incontrare per la prima volta il Sindaco e portargli un progetto in cui credevo realmente! È importante, per noi ragazzi, sapere che le Istituzioni ascoltano le nostre esigenze. Insieme a Gioventù Nazionale abbiamo ottenuto l’impegno della Consigliera Mangino di convocare la commissione politiche giovanili per alcune modifiche al regolamento affinché tutti i ragazzi dai 14 ai 29 anni possano votare i propri rappresentanti senza dover fare nessuna iscrizione. Una richiesta avanzata anche da numerose associazioni, che come noi sperano che l’amministrazione riporti in vita il Forum al più presto.

Avete alzato un vero e proprio polverone riguardo il Servizio Civile…

“Il Servizio Civile è un’opportunità formativa e lavorativa per tanti ragazzi, è finanziata da soldi pubblici ed è giusto che ci sia attenzione a riguardo. Abbiamo svolto un’indagine qualitativa con l’obiettivo di migliorare il servizio e mai avremmo pensato che i ragazzi avessero segnalato delle gravi irregolarità e presunte truffe. Abbiamo portato la questione all’attenzione degli Enti accreditati e del Ministero che prontamente si è attivato per valutare le presunte irregolarità”.

Forza Italia Giovani cosa vorrebbe fare per i ragazzi e quali iniziative avete in cantiere?

“La nostra voglia di fare ha avvicinato tanti ragazzi al partito. Insieme abbiamo lavorato al nostro programma per il 2021. Continueremo la nostra “battaglia” per ridare lustro agli impianti sportivi di Via Toscana. Abbiamo in mente il progetto “Movida sicura”, la vetrina online del commercio locale, l’apertura dello sportello Informagiovani e dello sportello lavoro. Abbiamo tante idee, ci piace immaginare una Pontecagnano Faiano più inclusiva, più green e più sicura. Proprio sul tema della sicurezza ho chiesto a Fratelli d’Italia e a Movimento Libero, che nei giorni scorsi hanno fatto bene a lanciare l’allarme microcriminalità, a lavorare ad una proposta comune, e spero siano sempre di più i temi sui quali poter lavorare con più forze politiche”.

Articolo precedenteEboli, Cardiello torna in campo: “Pronto a guidare il centrodestra”
Articolo successivo[VIDEO] Bellizzi, internati nei lager nazisti: la testimonianza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui