Muore a 16 anni in scooter, si riapre l’inchiesta: 3 indagati

0
180

Da quel maledetto 15 settembre del 2019 la famiglia di Vittorio Senatore, il 16enne morto in un incidente stradale lungo la strada che conduce da Salerno a Vietri, non si è data mai pace e ha proseguito la sua battaglia di verità. Troppe anomalie rispetto alla dinamica dell’incidente e troppe ombre sull’impatto. Vittorio viaggiava a bordo del suo scooter quando sbattendo al suolo perse improvvisamente la vita. Dalla Procura di Salerno ora arriva la svolta. Un nuovo fascicolo – così come si legge dalle colonne de La Città – è stato aperto e questa volta con tre indagati. L’ipotesi di reato è omicidio stradale ed è a carico, secondo le indagini, di due adolescenti e di un terzo che viaggiava a bordo dello scooter con la vittima. Tre nomi che compaiono all’interno della denuncia presentata dai familiari che nel corso del tempo avrebbero ricostruito la dinamica dei fatti che ora è al vaglio dell’autorità giudiziaria di Salerno. Vittorio secondo quest’ultima ipotesi sarebbe stato investito e non sarebbe, dunque, sbandato accidentalmente lungo la strada, per poi impattare contro il marciapiede di via Croce.

Un nuovo procedimento penale che arriva nel giorno del terzo anniversario della morte del giovane. Nei giorni scorsi sul manifesto che annunciava il suo terzo anniversario, la nuova denuncia: “Il nome di chi mi ha investito lo so e lo sanno anche i miei genitori”.

Articolo precedenteStasera Carfagna a Battipaglia con la Francese, Radici e Valori: entrambe trasformiste
Articolo successivoFesta di San Matteo, si a Piazza della Libertà e ai fuochi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui