Nocera Inferiore: Mario Della Porta nuovo presidente Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

0
596

Il 12 luglio scorso l’Assemblea generale dei soci dell’Unione Giovani Dottori Commer­cialisti ed Esperti Contabili di Nocera Inferiore ha rinnovato il Consiglio direttivo ed il Collegio dei probiviri. La guida dei giovani commercialisti nocerini per il prossimo triennio è stata affidata a Mario Della Porta (Pre­sidente). A completare il direttivo sono stati eletti: Giuseppe Esposito (Vice Presidente), Marina Paola Amodio (Segretario), Ciro Senatore (Tesoriere), Roberta Celentano (Responsabile della commissione studio), Roberto Bruno e Salvatore Tortora. Rappresentante dei praticanti sarà, invece, Enza Ciancia. Il Collegio dei probiviri sarà costituito, infine, da Laura Manzo (Presidente), Vincenzo Giaccoli (componente) e Domenico Apa (componente). Il neo Presidente Mario Della Porta dichiara “scopo dell’associazione è di rinsaldare fra i giovani dottori com­mercialisti i legami di amicizia e di solidarietà, di studiare i problemi della categoria, di facilitare, mediante un vicendevole aiuto, l’avvio della professione, di prestare assistenza ai propri membri con tutti i mezzi a disposizione ed in tutte le circostanze nelle quali il suo intervento sia opportuno e necessario”. “In questo momento storico, che sta mettendo a dura prova il nostro tessuto socio-economico, mediante un ruolo sindacale attivo, ci prefiggiamo l’obiettivo di dare voce ai giovani colleghi che si affacciano alla com­plessa, quanto affascinante, professione del dottore commercialista”. “Intendiamo – continua Della Porta – intensificare proficuamente la collaborazione con l’Ordine del Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Nocera Inferiore e con l’Università. Crediamo necessario confron­tarci con praticanti e studenti e spiegare loro che, mediante percorsi formativi mirati alla specializzazione, il dottore commercialista può e deve ricoprire nei prossimi anni, tra le altre cose, anche un ruolo strategico nella gestione delle risorse e delle opportunità derivanti dall’applicazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)”. “Concludo col dire che sono profondamente convinto che il lavoro di squadra, le collaborazioni e le sinergie, fondamenta dello «Spirito Unione», siano alla base di ogni successo e che il direttivo e i soci tutti, per i pros­simi tre anni, daranno il proprio prezioso contributo per poter raggiungere gli obiettivi dichiarati”.

Articolo precedenteIl giornalista Sica derubato della sua catenina d’oro al Ruggi dopo la TAC
Articolo successivoFI: Berlusconi nomina Martusciello commissario regionale in Campania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui