Oreste Agosto con Mastella: “Ho accettato ad una condizione: continuare a fare battaglie civili contro il provincialismo di De Luca”

0
144

Candidature a sorpresa, nomi che si sono rincorsi per giorni, candidati “blindati” che hanno già organizzato l’apertura della campagna elettorale con i “fuochi d’artificio”. C’è la sinistra, la destra ma c’è anche un centro. Che non è il Terzo Polo di Calenda e Renzi, ma è quello che fa capo ad una matrice mastelliana che vede candidati non solo la moglie e compagna di vita e di politica del suo “leader” ma anche un volto noto a Salerno, schieratosi sempre dalla parte dei cittadini con le sue battaglie civili. In città c’è anche “Noi di Centro” di Clemente Mastella, che punta su Sandro Lonardo e sull’avvocato anti-De Luca Oreste Agosto. Una candidatura non proprio dell’ultima ora per Agosto, che con Elisabetta Trenta (ex ministro della difesa) e “Noi” (Nuovi Orizzonti per l’Italia) aveva avviato un discorso politico ed organizzativo che abbracciava anche il feudo deluchiano di Salerno. Da NOI a Noi di Centro il passo è stato breve: “Ho accettato la candidatura ad una condizione: sono una persona che ha fatto e continuerà a fare battaglie civili – ha dichiarato l’avvocato Agosto – contro il provincialismo di De Luca e non mi è stato posto alcun veto in tal senso. Accettando questa proposta tra le file di “Noi di Centro” penso di aver dato la possibilità agli elettori salernitani e della estesa provincia, di esprimere un voto libero contro il populismo e la demagogia degli altri schieramenti. La libertà di esprimersi senza alcun condizionamento sulla mia storia passata e quindi di poter continuare ad essere l’avvocato delle battaglie”.

Articolo precedentePino Bicchielli: “Io, salernitano fino al midollo”
Articolo successivoGambino: “Il mio impegno resta per Fratelli d’Italia. In campo con tutte le mie forze”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui