Padre rifiuta la relazione gay della figlia: accoltella prima lei e poi la compagna

0
206

Rifiutava la loro relazione ed ha accoltellato prima la figlia, poi la compagna. E’ accaduto a Salerno lo scorso 6 agosto. E’ la storia di Francesca e Immacolata, la prima 39enne di Crotone, la seconda 23enne della provincia di Napoli, arrivate a Salerno per lavorare. Il fatto è emerso dopo la denuncia del consigliere regionale della Campania, Francesco Borelli: “Una storia folle e agghiacciante, come può un padre arrivare a tanto nei confronti di una figlia? Sono rimasto sconcertato da questa vicenda, e siamo pronti ad offrire alle due ragazze tutto il supporto necessario. Chiediamo alle forze dell’ordine di tutelarle

Le due si trovavano a Salerno erano ospiti a casa di una parente di Immacolata teatro dell’aggressione. “Mio padre ci ha detto “Voglio fare 30 anni di carcere: volete morire insieme? E’ arrivato il momento” e poi ci ha colpito – racconta una delle due ragazze – Mia madre ha assistito all’aggressione e non ha fermato mio padre, anzi ha provato a bloccarci mentre scappavamo. Fino alle 5 del mattino ci ha inseguite e minacciate”. Da qui l’allarme lanciato al 112 con l’intervento dei carabinieri. Solo giunte a Crotone, successivamente, si sono fatte medicare. Sui corpi sarebbero state riscontrate diverse ferite da arma da taglio.

Articolo precedenteElezioni politiche, comunicazione preventiva per la diffusione di messaggi elettorali
Articolo successivoPalme pericolanti in via Guercio a Salerno, Cammarota: “Avevamo ragione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui