Poker d’assi alla Sampdoria, Salernitana padrona del rettangolo verde: primi 3 punti e gol

0
193

Poker d’assi… nella manica. La Salernitana rompe il digiuno da gol e lo fa con grande classe. Ci mettono la firma Dia, Bonazzoli e Vilhena per una domenica sera da leoni, granata. Nulla ha potuto la Sampdoria di Giampaolo, caduta all’Arechi, sotto i colpi del cavalluccio marino tra cui uno su cui ci ha messo lo zampino l’ex. All’attaccante granata, Boulaye Dia gli bastano sette minuti per insaccarla nella porta di Audero, nonostante la confusione iniziale per la bandierina del fuorigioco alzata dal guardalinee, prontamente smentito dal Var e dal direttore di gara (Massa) che assegna la rete agli uomini di mister Nicola. A raddoppiare ci pensa Bonazzoli, al 15esimo della prima fase di gioco chiusa in vantaggio sui blucerchiati. La Salernitana – intanto – gioca, cambia il suo volto e rompe gli schemi: è una squadra ordinata che con grinta finalizza, gettando il cuore oltre l’ostacolo. Un fisiologico calo verso la fine dei primi quarantacinque minuti ma tenuti bene dal reparto arretrato, con gli avversari che danno poco da fare a Sepe. Dia e Vilhena si trasformano nelle stelle del rettangolo verde, anche alla ripresa, quando al sesto minuti, imboccato da Lassana Coulibaly insacca la terza rete spiazzando Audero. Ha fatto bene anche un po’ di panchina ad Erik Botheim che subentrato a Bonazzoli, sfrutta un bellissimo assist di Dia che gli telefona e trova pronta risposta dall’altro lato della cornetta, è poker granata. All’Arechi, intanto, nonostante la pioggia ci sono 19116 spettatori che non hanno mai smesso di applaudire e cantare. La Salernitana sarà di scena giovedì a Bologna per il turno infrasettimanale e porterà con sè carattere e spregiudicatezza, c’è e lo dice con forza.

Articolo precedenteDomani, a Cava, Piero De Luca e Nunzio Senatore (Pd) incontreranno amministratori e simpatizzanti
Articolo successivoAgosto: “Mastella non mi ha mai messo veti sulla mia azione critica nei confronti di De Luca”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui