Politica: Giordano (Arcadia) la rete ed il popolo dem delusi da Zingaretti

0
110

“Le dimissioni a mezzo post, sono oramai, per chi nutrisse ancora qualche riserva, la conferma che la rete e nello specifico i social network sono diventati il terreno principale, prioritario e per certi aspetti esclusivi della comunicazione politica.Eppure, nell’immediatezza, il giudizio per la scelta di Zingaretti non è stato positivo”. Lo scrive Domenico Giordano, spin doctor di Arcadia che ha interrogato la rete sulle dimissioni del segretario del Partito Democratico.

“Analizzata, nelle prime dodici ore, la qualità del parlato, con la keyword ‘Nicola Zingaretti’ il 47% delle menzioni si presentano – sottolinea – con un segno negativo a fronte di un mood positivo che si ferma al 21%. Il dato, però, per certi aspetti più interessante riguarda il sentiment registrato analizzando come unica fonte solo la pagina Facebook di Nicola Zingaretti: in questo caso, restringendo il campo del monitoraggio il mood negativo tocca quota 18% mentre quello negativo sale al 66%, un dato trascinato che potrebbe essere in qualche misura alimentato dal malcontento che il popolo dem si porta in pancia da diversi mesi”.“È interessante – aggiunge – anche constatare, se torniamo ad allargare lo sguardo all’intera rete e non solo al canale sociale del segretario, come il terreno preferito per le discussioni sia circoscritto ai siti di informazioni e ai blog (in totale oltre l’82%), mentre Facebook e Twitter riescono a raccogliere solo la restante parte delle discussioni.La tag cloud che si associa al nome del segretario è, invece, ampiamente condizionato dalla costruzione semantica del post delle dimissioni le cui parole chiavi vengono riprese e rilanciate dai commenti e dalle reaction”.“Infine, è curioso sottolineare, ancora la capacità dell’ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte di calamitare l’attenzione degli utenti social. Il post di ‘solidarietà’ pubblicato a poco più di due ore dall’annuncio fatto da Zingaretti è diventato – conclude Giordano –  in brevissimo tempo quello in assoluto più performante, tra quelli pubblicati nella categoria ‘politics’. Una viralità che si è abbattuta in primis sullo stesso post di Zingaretti che è stato triplicato per numero complessivo di reaction”

Articolo precedenteIl Comune di Piaggine investe in Innovazione Biotecnologica
Articolo successivoVaccini, quattro strutture a Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui