Pontecagnano, Istituto comprensivo Picentia, oggi l’open Day

0
55

Oggi primo appuntamento per far conoscere le attività e i progetti della scuola Secondaria di I grado. A partire dalle ore 16 e fino alle ore 18 sarà possibile visitare le aule e i laboratori della scuola dove la dirigente scolastica Ginevra de Majo saluterà genitori e studenti, mentre gli insegnanti illustreranno le attività didattiche e laboratoriali e la proposta formativa di ciascun ambito disciplinare.

Lunedì 16 gennaio, sempre dalle 16 alle 18, è in programma l’open day della scuola dell’Infanzia che comprende tre plessi: Raggio di Sole, Aquilone.it e G. Rodari.

Il terzo e ultimo appuntamento è fissato per martedì 17 gennaio (ore 16-18) con l’open day delle scuole Primarie G. Perlasca e G. Rodari dove docenti e alunni accoglieranno genitori e studenti con tante attività ludiche e interattive, visite nelle due sedi e presentazione dell’offerta formativa.

«Dopo due anni di pandemia – commenta la dirigente scolastica Ginevra de Majo – si ritorna finalmente alla scuola del fare, insieme e in presenza, alla scuola comunità educante e partecipativa attenta alla crescita individuale di ciascuno».

Durante gli open days saranno aperti al pubblico, in tutte le scuole, i laboratori dove gli studenti che vorranno partecipare potranno sperimentare insieme agli alunni della Picentia la didattica laboratoriale, dalla robotica alla realtà virtuale, dalle scienze all’arte, dalle lingue all’intercultura.

L’iniziativa è rivolta agli studenti e ai genitori che dovranno iscrivere i propri figli alle prime classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2023/24. Le iscrizioni restano aperte fino al 30 gennaio. La segreteria è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 14 e dalle ore 15 alle 17.

Nato nel 2015, l’Istituto comprensivo accoglie, ad oggi, complessivamente 1050 alunni. La collocazione delle scuole, ubicate in una sorta di campus – circondate da un ampio cortile, aree pedonali e campetti sportivi – ha favorito il crearsi di una forte “identità” d’Istituto, facilitando la collaborazione tra docenti di ordine diverso, grazie all’utilizzo comune di spazi e attrezzature e ad una “progettazione verticale” che offre in modo coerente all’alunno, dai 3 ai 14 anni, la possibilità di coltivare il piacere della lettura, la musica, le lingue straniere, senza dimenticare i fiori all’occhiello dell’IC Picentia, lo studio della matematica con il metodo “Matematica&realtà” e lo sviluppo del pensiero computazionale, attraverso il coding e la robotica educativa, la realtà aumentata e virtuale.

L’istituto rientra, inoltre, fra le 27 scuole italiane che beneficiano di un significativo contributo da privati. L’azienda Automar, riconoscendo il valore del lavoro svolto dall’Ic Picentia, sostiene da anni le iniziative finalizzate al benessere scolastico e all’inclusione.

Articolo precedenteMercoledì a Vietri la Congrega Letteraria presenta l’ultimo saggio di Carmine Pinto
Articolo successivoSalerno-Avellino, Cirielli annuncia la ripresa del progetto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui