Roccapiemonte, la tombolata del Cad “Non c’è Coviddi” alla Casa di Wilma

0
185

E’stata aperta sabato sera la porta della confortevole location “Casa di Wilma” a Roccapiemonte, per una esperienza itinerante di relazioni, significativa e condivisa, che mette a frutto il buon lavoro della rete di associazioni, come l’iniziativa “La Tombola Non c’è COVIDDI” per finanziare le Dash Cam sulle auto delle donne vittime di stalking. È già il secondo anno che il CAD Organizzazione Internazionale presieduta dall’ing. Gerardo Rosa Salsano e rappresentata in Campania dalla Dott.ssa Sonia Senatore dà vita a questo tipo di iniziativa. La finalità dell’evento ha meritato non solo il patrocinio morale dell’amministrazione, ma la solidale presenza del sindaco Carmine Pagano e vicesindaco Fabbricatore con le rispettive mogli, unitamente ad altri rappresentanti della giunta comunale.
A fare gli onori di casa la Presidenza della Onlus Segnali di Vita con la sua vivace referente territoriale Loreta Ciancone, insieme al gruppo più attivo delle donne che animano Casa di Wilma. Una serata animata da valori, presenze, convivialità e gioia di prodigarsi per il contrasto alla violenza di genere. Un evento “bello” per tutto ciò che rappresentava e per coloro che si sono prodigati di realizzarlo: uomini, donne, giovani e meno giovani in maniera trasversale perché il messaggio culturale che deve passare è che tutti possiamo contribuire al cambiamento culturale sulla delicatissima tematica del femminicidio che ad oggi annovera 47 vittime solo in Italia per il 2022.

Articolo precedenteTrivellazioni e Costiera Amalfitana, Squizzato: “Ricordo di una battaglia vinta”
Articolo successivoTraoreb trionfa ai campionati regionali di pugilato èlite

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui