San Cipriano Picentino: assessore si dimette, è polemica tra sindaca Alfano e dimissionaria

0
110

di Marcello D’Ambrosio – Dopo le dimissioni dalla carica di assessore alla Pubblica Istruzione di Federica Di Muro, componente della maggioranza guidata dalla sindaca Sonia Alfano, monta la polemica, anche social, tra Alfano e Di Muro. Lo scorso sette luglio la sindaca, comunicando le dimissioni di Di Muro, sottolinea come la stessa Di Muro negli ultimi tempi fosse stata assente e poco partecipe alla vita amministrativa dell’ente. Pochi giorni e Alfano comunica la nomina di un nuovo assessore, Mafalda Domenica Ferro, con delega alle Politiche Sociali, e l’assegnazione della delega alla Pubblica Istruzione alla consigliera Iole Albano, che va a sommarsi alla delega alle Pari Opportunità. Ieri arriva la replica di Di Muro, che sulla sua bacheca scrive: “Dunque, ritengo opportuno, se non doveroso, fare chiarezza sulle reali cause che mi hanno condotta a rassegnare le dimissioni dalla carica di Assessore alla Pubblica Istruzione. Non che sia necessario smentire il post della Sindaca, in cui ha comunicato che le mie dimissioni erano dovute, in quanto assente alla vita amministrativa dell’ente; poiché, si è in seguito contraddetta in un commento in cui non trovava spiegazioni al gesto, dacché lavoravo compiutamente. Il fatto di essere mancata alle ultime giunte, tra l’altro per motivi personali, non denota che abbia trascurato il mio ruolo, anzi l’entusiasmo di poter servire il cittadino rimane vivo e garantito anche da Consigliera del gruppo misto. La verità è che l’attuale compagine di maggioranza ha generato presso gli uffici della Casa Comunale uno status di estrema confusione e disordine. La mancata condivisione e chiarezza nell’azione amministrativa è la diretta conseguenza della mia difficoltà ad identificarmi con il gruppo. Di seguito, per correttezza morale, nel rispetto della cittadinanza e dell’elettorato, pubblico la lettera inviata a mezzo PEC al protocollo del Comune. Nel ringraziare quanti, in questi giorni, mi hanno manifestato affetto e stima con messaggi e telefonate; concedetemi di congratularmi con le amiche Mafalda Ferro e Iole Albano per le nuove cariche ricevute”. Ma solo poche ore fa, nella mattinata di oggi 16 luglio, sul profilo social del sindaco di San Cipriano viene pubblicato un lungo post nel quale la sindaca rivendica il grande lavoro svolto per la scuola dall’inizio del suo mandato. Ma allo stesso tempo non risparmia critiche all’assessore dimissionario: “Sinceramente perdere un assessore alla pubblica istruzione per la modifica agli API del Puc (Piano Urbanistico Comunale) – si legge nel post della Sindaca – fatta nell’ultimo consiglio comunale dove risultava tra l’altro assente ( probabilmente consigliata di non venir a votare il bilancio) , dopo già tre modifiche apportate precedentemente nel suo silenzio più assordante (senza nessun confronto) che riguardava pochissimi cittadini (forse addirittura uno) proposte dall’ex assessore all’urbanistica Aievoli, sinceramente è il minimo che potesse fare!”. Tuttavia la sindaca si spinge ancora oltre: “Ha fatto bene! … Ha fatto capire quali erano le proprie priorità il Puc! Punto per lei nevralgico per abbandonare una maggioranza! Invece mi sarei aspettata, senza inventarsi scuse, cercare di infangare la maggioranza, me ecc ecc di fare una semplice dichiarazione: mi dimetto perché passo all’opposizione con chi voglio stare e con chi mi sento e confronto dopo e prima di ogni riunione di maggioranza e consiglio! Ci vediamo nel prossimo consiglio comunale!”, si legge ancora nel post. A questo punto non resta che aspettare l’evoluzione della situazione.

Articolo precedenteSantoro, segretario regionale MDC, con la federazione italiana agenti immobiliari professionisti
Articolo successivo“Ultras Salerno, Un’altra Storia”, martedì a Vietri sul Mare la presentazione del volume

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui