Sbarco a Salerno, Tommasetti: “Buonismo e ipocrisie della sinistra non funzionano”

0
70

“Lo sbarco oggi a Salerno di 387 migranti, di cui 149 bambini, con le storie di violenze e disperazione che si porta dietro, da una parte segnalano la naturale vocazione all’ospitalità e alla solidarietà della nostra città ma dall’altro sollevano un problema politico grave e restato irrisolto”. Così il prof. Aurelio Tommasetti, Dirigente della Lega.

“È necessario più che mai riprendere il filo di una complessiva politica dell’immigrazione che unisca alla chiusura dei nostri porti agli immigrati clandestini e alla severa lotta ai loschi traffici degli scafisti una partnership economica e politica coi Paesi d’imbarco. Il finto buonismo e le ipocrisie della sinistra non hanno funzionato e, anzi, hanno aggravato il problema. Occorre attuare una politica che rimetta al centro il Mediterraneo e che faccia dell’Italia un esempio di legalità e solidarietà concreta per tutti i Paesi dell’area. Per il centrodestra al governo sarà questo un dovere e un impegno solenne preso con gli italiani”.

Articolo precedenteMigranti, il Comune di Salerno: “Si alla quarantena a bordo”
Articolo successivoSbarco clandestini, Dante Santoro: “Solidarietà, ma Salerno non può essere la seconda Lampedusa”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui