Sbarco clandestini, Dante Santoro: “Solidarietà, ma Salerno non può essere la seconda Lampedusa”

0
77

“Solidarietà, ma Salerno non può essere la seconda Lampedusa” così il Consigliere Comunale della Lega Salerno Dante Santoro interviene sul tema dello sbarco a Salerno di 387 clandestini a bordo della Ocean Viking avallato dal Viminale.

Il Consigliere Santoro ha dichiarato inoltre: “Abbiamo avuto un aumento del fenomeno con la gestione recente del Viminale,ovvero da quando si è fatta largo la politica del perbenismo di casa PD che non porta soluzioni né ai migranti – vittime di soprusi nei propri paesi d’origine senza politiche efficaci ad arginare tali fenomeni- né alle nostre città che non sono pronte a diventare Hub improvvisati per supplire agli impegni a cui si sottraggono gli Stati di mezzo mondo.

Abbiamo bisogno al più presto che torni la politica delle regole certe, del rispetto delle vite umane conciliate però al rispetto dei confini e delle nostre comunità, come avvenuto nella gestione di Matteo Salvini al Ministero degli Interni.

Chi vive davvero i problemi quotidiani e rappresenta le istanze della gente normale non può che lanciare un grande grido d’allarme per quanto sta accadendo”

Articolo precedenteSbarco a Salerno, Tommasetti: “Buonismo e ipocrisie della sinistra non funzionano”
Articolo successivoElezioni, Pedicini: “Di Maio-Dc, Letta-Gelmini. Sarà trionfo della falsa politica”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui