Unisa, Tommasetti (Lega): “Annullata gara mensa universitaria, rischio depauperamento servizi per il diritto allo studio”

0
66

“Preoccupa la notizia pubblicata dagli organi di stampa circa la sospensione della gara per la gestione del servizio di ristorazione nell’Ateneo salernitano, anche alla luce dei rilievi della Cisl Università sui possibili conseguenti disagi per studenti e lavoratori”. Così il prof. Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania. “Nell’ultimo decennio, la mensa universitaria ha rappresentato il fiore all’occhiello della meravigliosa cornice del Campus di Fisciano, dove studenti, docenti e dipendenti universitari hanno usufruito a pranzo e cena di pasti con menù articolati, del servizio pizzeria, della caffetteria, dei pasti veicolati presso il Campus di Baronissi. Unisa – continua l’onorevole – era stata in grado di offrire il servizio completo di ristorazione anche agli atleti delle Universiadi 2019, provenienti da tutto il mondo. Inoltre, insieme alle residenze universitarie, la mensa ha costituito un punto di forza nel processo di internazionalizzazione dell’Ateneo, in grado di ospitare, annualmente, centinaia di docenti, ricercatori e studenti da tutti i continenti”. “La notizia di oggi, al contrario, è una chiara spia del rischio di depauperamento dei servizi per il diritto allo studio universitario e con esso, dell’impoverimento dell’offerta formativa, considerato che studenti e famiglie, prima di scegliere la sede degli studi, insieme alla qualità degli Istituti Universitari, si informano sulla qualità dei servizi, sulla quantità e sulla tempestività delle borse di studio erogate, sulle possibilità alloggiative, sulla qualità e sui costi del servizio di ristorazione, specie in un territorio, quale quello salernitano e, più in generale, quello campano, che non brilla per la qualità dei trasporti e della mobilità. Per questi motivi – conclude Tommasetti –, in qualità di consigliere regionale, espressione della comunità universitaria di cui sono stato Rettore, continuerò a sostenere e promuovere ogni iniziativa utile volta a garantire gli standard di qualità dei servizi di ristorazione nei Campus dell’Università di Salerno e in tutti gli Atenei campani, vigilando sugli Organi di governo della Regione nello svolgimento delle funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento, direttiva e controllo in materia di diritto allo studio universitario”.

Articolo precedenteMacte Animo 1919: uno dei primi striscioni apparso in curva sud nel 1960 impreziosisce la collezione dell’associazione
Articolo successivoCammarano: “Approvata in Commissione mia mozione per favorire l’accesso degli studenti fuori sede residenti nelle aree interne agli alloggi universitari”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui