Baronissi, don Mimì chiude la sua storica attività

0
117

di Erika Noschese

Giorno triste, oggi, per Baronissi che – dopo 52 anni di attività – si ritrova a dire addio a don Mimì, lo storico barbiere del “Salone Mimì” di via Ferreria. Domenico Napoli, 75 anni, ha deciso di chiudere la storica attività dopo 52 anni di onorata carriera, anche a causa delle difficoltà economiche, conseguenza diretta dell’emergenza Coronavirus. “Salone Mimì” è stato, da sempre, punto di riferimento per centinaia di clienti che ogni settimana si ritrovavano presso la bottega di questo nonnino che nonostante l’età era ancora lì, proprio ad accogliere con garbo e accuratezza coloro che lo avevano scelto di affidarsi alle sue indiscusse qualità di barbiere.

Una professione iniziata ad appena 11 anni, nel lontano 1956, quando da bambino si recava presso la bottega di un’altro storico barbiere di Baronissi, “Minicuccio”.

Per 52 anni l’unico pensiero mattutino è stato di alzare la saracinesca e aspettare i suoi clienti fedeli che avvolte erano già lì ad aspettarlo e magari anche solo per ricevere i suoi saggi consigli. Oggi Don Mimì con immenso dispiacere ha deciso di chiudere la sua bottega e dedicarsi alla famiglia,  ai nipoti. Con le lacrime agli occhi, con tanta emozione,  Don Mimi’ ringrazia tutti coloro che in mezzo secolo si sono affidati alla sua arte nel taglio di barba e capelli. 

Articolo precedenteRinnovi in casa Rari Nantes, la soddisfazione di Citro e Rampolla
Articolo successivoRari Nantes, addio social di Gandini: “Due anni indimenticabili: grazie Salerno”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui