Giffoni Film Festival: la rivoluzione parte dai bambini in concorso con “The club of ugly children”

0
123

di Marcello D’Ambrosio

L’accettazione di se stessi e del diverso è il tema alla base di “The club of ugly children”, il film in concorso oggi al Giffoni Film Festival per la sezione Elements+10. In arrivo dai Paesi Bassi, il film verrà mostrato in anteprima nazionale ai giovani giurati del Festival. La storia racconta il mondo in un prossimo futuro dove un dittatore raduna tutti i bambini “brutti” per rendere il paese un posto “migliore”. Usando la propaganda e la verità alternativa per convincere la popolazione che questa è una buona idea, i bambini di tutta la nazione vengono mandati in scuole speciali, che si rivelano essere campi di internamento. Tra questi c’è Paul, un bimbo preso di mira e sbeffeggiato a scuola a causa delle sue orecchie a sventola. Ma Paul riesce a scappare e, con i suoi amici, decide di ribellarsi all’ingiustizia e crea il “Club of Ugly Children”, un piccolo movimento che presto si trasforma in una rivoluzione. Un’esperienza cinematografica ricca di azione che mostra l’importanza di accettare se stessi e gli altri.

In concorso invece per la sezione Elements+6 arriva in anteprima nazionale “The Elfikins: baking a difference” (Germania), la storia animata, divertente e avventurosa, del piccolo elfo Helvi che, stanco di nascondersi e vivere sottoterra, decide di uscire nel mondo degli umani. Grazie alla sua amicizia con Theo, un pasticcere inizialmente molto scontroso, alla fine ricorderà a se stesso e a tutti gli altri Elfkin quale sia il loro vero scopo nella vita: aiutare gli altri.

Articolo precedenteDe Luca si vaccina in diretta. De Magistris: “Abuso di potere”
Articolo successivo#Giffoni50 fa rete con Città della Scienza e Museo Madre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui