La Salernitana cala il poker al Pisa, all’Arechi presenti Bellandi e Lotito

0
182

La Salernitana serve il poker al Pisa, ospite all’Arechi, per la terza giornata del campionato cadetto. Una magistrale prestazione dell’attaccante Gennaro Tutino – che segna la doppietta – mette in cassaforte i tre punti e la vittoria per i granata di mister Castori, che terminano il match sul risultato di 4 a 1. Doppietta di Tutino – dunque – e doppietta di Kupisz in un match che ha visto la Salernitana protagonista e non solo. All’Arechi che rimane chiuso per i tifosi, nonostante il nuovo decreto Conte che prevedeva l’apertura degli stadi a 1000 persone estesa a tutto il campionato, si vedono circa 100 persone invitate dalla società granata. Tra sponsor, addetti ai lavori, famiglie dei giocatori e qualche baby calciatore del settore giovanile, ci sono il patron Claudio Lotito e mons. Andrea Bellandi, vescovo della diocesi di Salerno-Acerno-Campagna, che lancia il messaggio per un “calcio che dà speranza in questo periodo buio”. Tanti gli esponenti politici presenti in tribuna, tra cui l’assessore all’ambiente e allo sport del Comune di Salerno Angelo Caramanno e il sindaco di Baronissi, nonché tifoso fedelissimo, Gianfranco Valiante. Ma di tifosi neanche l’ombra, che nonostante la chiusura da parte della società per questa partita (non è andata a buon fine la macchina organizzativa infatti), per la prossima, in cui ci potrebbero essere porte aperte promettono comunque diserzione e proteste, lasciando vuoto e nella desolazione l’impianto di via Allende. Ad attendere ora i granata però un tour de force che li vedrà prima protagonisti a Vicenza con un turno infrasettimanale martedì, poi nuovamente in casa contro l’Ascoli e martedì 27 ottobre nuovamente in viaggio verso Genova per il turno di Coppa Italia contro la Sampdoria.

SALERNITANA-PISA 4-1

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Lombardi (1’ st Kupisz), Capezzi (1’ st Schiavone), Di Tacchio, Cicerelli (33 ‘st Antonucci); Tutino (33’ st Anderson), Djuric (40’ st Giannetti). A disp. Adamonis, Mantovani, Karo, Dziczek, Veseli, Iannoni, Baraye. All. Castori.

PISA (4-3-1-2): Perilli; Belli (9’ st Birindelli), Caracciolo, Benedetti, Lisi (37’ st Meroni); Gucher, De Vitis (16’ st Sibilli), Mazzitelli; Siega (9’ st Soddimo); Masucci (16’ st Palombi), Marconi. A disp. Kucich, Colnago, Pisano, Masetti, Alberti. All. D’Angelo.

Arbitro: Ghersini di Genova (Imperiale/Rossi). IV uomo: Maggioni di Lecco.

Gol: 27’ pt e 18’ st Tutino (S), 12’ st e 26’ st Kupisz (S), 37’ st rig. Marconi (P).

Ammoniti: Mazzitelli (P).

Articolo precedenteFonderie, accesso allo studio Spes ma la battaglia continua al Tar
Articolo successivoDoppio ritorno per le giornate Fai d’Autunno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui