Nappi: “LA CAMPANIA NON È UN PAESE PER PENDOLARI”

0
322

Severino Nappi, Capogruppo della Lega in Consiglio Regione Campania e Coordinatore della Città Metropolitana di Napoli sui suoi profili social, ha fatto chiarezza sul taglio effettuato dalla Regione e dall EAV sulla Circumvesuviana a Napoli.

Questo il post:

Non chiamatela più Circumvesuviana. Il nuovo piano di Eav relativo al collegamento “diretto” tra Napoli e la Penisola sorrentina entrerà in vigore dalla prossima settimana e attua un taglio di ben 9 fermate intermedie. Risultato? La penalizzazione ulteriore per decine di migliaia di utenti che abitano in quella popolosa fascia di territorio che all’improvviso il management di Eav taglia fuori dal sistema di trasporto pubblico. È l’ennesimo atto di un disastro senza fine che viene perpetrato ormai da 8 anni e che anche questa volta è presentato come un tentativo per migliorare il servizio.

Al di là dell’ennesimo errore di organizzazione, quel che più colpisce è la pervicace determinazione di De Gregorio di procedere come un uomo solo al comando. Colpisce in altri termini la mancanza di dialogo (a partire dai sindacati e dagli stessi dipendenti dell’azienda regionale del tpl), l’incapacità gestionale, l’insofferenza a ogni tipo di critica. Sono questi gli altri ingredienti che hanno provocato un devastante effetto domino senza precedenti. Insomma, quando Eav porta avanti un progetto sbagliato, e qualcuno, carte alla mano, glielo fa notare, invece di aprire un tavolo di confronto e provare a migliorare, si impegna immediatamente su altri fronti per aumentare il disastro.

Io, insieme a tutto il centrodestra, da anni ho lanciato l’allarme sul baratro verso il quale la Regione sta spingendo anche il trasporto pubblico in Campania. Lo abbiamo fatto non per partito preso ma per fare l’interesse del Nostro Posto, l’interesse di tutti i campani, l’unico che ci sta a cuore. Lo stesso interesse che ci ha spinto a chiedere la sostituzione dell’attuale presidente di Eav per manifesta incapacità. Un manager che il suo principale mentore, Vincenzo De Luca, continua a difendere, a proteggere, a tutelare. Noi siamo al fianco dei campani, per raccogliere e rilanciare la loro richiesta di aiuto, per dare voce a tutti, perché tutti contano, anche se qualcuno ai vertici di Eav, è convinto del contrario e parla di “resto” ininfluente, distinguendo evidentemente tra viaggiatori di serie A e serie B.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here