Pontecagnano, cancellazione IC Fonseca: la protesta continua in piazza. L’opposizione chiede consiglio monotematico

0
309

Continua la protesta dei genitori degli alunni dell’I.C. E. Pimentel Fonseca di Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano dopo il dimensionamento scolastico attuato dalla Regione Campania, adottando le direttive ministeriali, che prevede l’accorpamento dell’istituto agli altri due presenti sul territorio, ovvero il “Moscati” di Faiano e il “Picentina” del centro cittadino. Tagli alla scuola che hanno il sapore di “sconfitta per tutta la città” ha commentato la docente Maria Rosa Petolicchio, famosa per la sua partecipazione al docu-reality Il Collegio in onda su Rai 2 e al fianco dei genitori e della preside Antonietta Cembalo per difendere l’autonomia della scuola che conta oltre 1000 studenti. Nel dettaglio, l’IC Moscati ospita 622 alunni, mentre proprio il Fonseca ne conta 1059 e l’IC Picentia 1075. Numeri che non consentirebbero la cancellazione dell’istituto, peraltro accorpato agli altri due che registrano, però, meno alunni. Una “scelta incomprensibile” sostengono genitori e docenti che hanno sollecitato l’intervento dell’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini, qualche mese fa ospite proprio del Fonseca di cui ne apprezzò la qualità dell’offerta formativa. Pronto un altro sit-in, stavolta in piazza Sabbato a Pontecagnano, dove studenti e professori terranno simbolicamente una lezione di educazione civica. Intanto, i consiglieri di opposizione hanno chiesto, con una lettera, la convocazione di una seduta monotematica per discutere, quale argomento all’ordine del giorno, la nuova organizzazione scolastica sul territorio. Il sindaco Giuseppe Lanzara ha rassicurato che l’amministrazione si è già attivata per scongiurare l’accorpamento definitivo del Fonseca agli altri due istituti cittadini stabilito dal piano di riorganizzazione stabilito dal Ministero dell’istruzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here