Salernitana: inizia un nuovo campionato ma il mercato per Sabatini non è ancora chiuso

0
73

Salernitana, mercato finito? Assolutamente no! Nonostante nove acquisti e sette cessioni, il “mago” Sabatini non è ancora domo e sta provando a cacciare il coniglio dal cilindro. E’ dell’ultima ora l’idea di portare l’ex centrale della Roma Kostantin Manolas alla corte di Filippo Inzaghi visto che non è riuscito a trovare sistemazione nel suo desiderio di ritorno in Italia. Essendo un over c’è bisogno di qualche altra cessione e sull’uscio ci sono Bronn e Sambia in primis oltre a Stewart ma non sembra l’unica idea dell’ex direttore di Roma, Inter, Perugia e Lazio. Gli acquisti di Alessandro Zanoli, Niccolò Pierozzi, Toma Bašić, Triantafyllos Pasaridīs, Marco Pellegrino, Emanuel Vignato, Iron Gomis, Shon Weissman, Jerome Boateng e le conseguenti cessioni di Pasquale Mazzocchi, Emil Bohinen, Matteo Lovato, Flavius Daniliuc, Erik Botheim, Jovane Cabral e Kaleb Jmenez hanno portato la squadra ad essere maggiormente competitiva per la salvezza e se a questi si aggiungono i ritorni a breve di Dia e Coulibaly e poi il recupero di Fazio e Pirola, si potrebbe avere davvero una Salernitana che potrebbe iniziare un nuovo campionato. Se poi quella vecchia volpe di Sabatini riuscirà a piazzare qualche altro colpo da 90 come il già citato Manolas e non solo, credo che si possa pensare anche ad alzare la ormai nota percentuale del 5% indicata dallo stesso direttore a sostituire il miracolo del 7% di un paio di anni fa. Nonostante ciò, non sembrano felici i membri del Centro coordinamento Salernitana Clubs che per voce del suo presidente Riccardo Santoro hanno dichiarato un mercato fatto di poche luci e molte ombre legato non tanto ai nomi ma alla preoccupazione della condizione fisica di alcuni acquisti. “Abbiamo assistito ad un mercato di riparazione con poche luci e molte ombre, l’elemento che più ci preoccupa è la condizione fisica e atletica di alcuni dei calciatori che sono stati acquistati e che dovrebbero concorrere per salvare questo campionato così sciagurato fino a questo punto – ha commentato Riccardo Santoro che però spera ovviamente di essere disatteso e pone piena fiducia nell’opera di Sabatini e Iervolino: “Tutte le voci che riguardavano il possibile rafforzamento del settore offensivo sembrano state disattese. Come tifoseria organizzata, restiamo pienamente fiduciosi nell’operato del direttore Sabatini e speranzosi che possa smentire i nostri dubbi e le nostre perplessità. Siamo e saremo sempre accanto alla squadra di mister Inzaghi che ha sempre bisogno dell’apporto del suo pubblico per provare questa nuova impresa sportiva” – ha concluso Santoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here