SERATA DEL VETERANO DELLO SPORT – Premio Atleta dell’anno a Michele Gallo(scherma).Riconoscimento speciale alla Jomi PDO Salerno. Commosso ricordo di Gigi Galizia.La Sezione UNVS di Salerno intitolata a Guido Roma

0
201

La Sezione di Salerno dell’UNVS Unione Nazionale Veterani dello Sport ha organizzato la
Serata del Veterano 2023, presso l’Agriturismo Barone Fortunato di Pontecagnano (SA).
Dopo il saluto di benvenuto agli ospiti del presidente Oreste Pastore si è dato luogo alle
premiazioni inserite nel programma dell’evento.
Il Premio “Andrea Fortunato” – Atleta dell’Anno è andato a Michele Gallo, atleta salernitano
in forza al Centro Sportivo dei Carabinieri, che è inserito nel club olimpico della
Federscherma.
Il Premio “Simone Vitale” – Giovane speranza dello sport è stato assegnato a Martina
Barba, dell’ASD Popilia Salerno, sicura promessa della ginnastica degli Special Olympics.
Proseguendo nelle premiazioni il Premio “Aldo De Luca” – Tecnico dell’Anno – è stato
consegnato a Gennaro Moffa, vice allenatore della Squadra Azzurra della Federpugilato,
da sempre impegnato nello sport con grande passione, premiato dai grandi risultati
ottenuti dai suoi atleti.
Il Premio “Domenico Varricchio” – Dirigente dell’Anno – è stato attribuito a Miranda Gallo
dell’ASD Athletic Center di San Mango Piemonte, per il suo percorso di dirigente
appassionato e competente. Non si poteva non premiare anche un arbitro, con il Premio
“Giovanni Di Giacomo” – Arbitro dell’Anno, che ha visto protagonista Rosa De Domenico,
arbitro nazionale della Federatletica e fiduciario provinciale del Gruppo Ufficiali di Gara,
una delle più apprezzate giudici di gara nel panorama nazionale ed internazionale. Atleti,
tecnici, dirigenti ed arbitri danno il loro contributo allo sport quotidianamente con la loro
passione, competenza e sacrificio; però l’Unvs di Salerno ha pensato di premiare anche
chi lo sport lo racconta assegnando il Premio Giornalista sportivo dell’Anno a Franco
Esposito, direttore della testata giornalistica di Telecolore Salerno, corrispondente de La
Repubblica e Corriere dello Sport, da sempre impegnato a raccontare lo sport sia scritto
che commentato.
Il Premio speciale invece è stato consegnato alla JOMI PDO Handball Salerno 1985 del
Presidente Mario Pisapia, per lo Scudetto conquistato nella scorsa annata, che si
aggiunge ai numerosi allori conseguiti al vertice del movimento dell’handball donne.
Ultimo ma non ultimo, un Premio speciale è stato assegnato a Luigi Galizia, atleta
Azzurro di canottaggio, atleta master e istruttore di atleti “speciali”, con i quali aveva
ottenuto importanti risultati nell’ambito degli Special Olympics, prima che una inesorabile
malattia lo avesse sottratto qualche mese fa all’affetto dei suoi cari e dei suoi amici. Il
Premio è stato ritirato dalla moglie Marina Boccassini e dalla figlia Morena Galizia.
Prima delle premiazioni si è svolta l’Assemblea straordinaria dei soci che ha deliberato il
cambio di denominazione del sodalizio UNVS salernitano, intitolando la Sezione al
compianto Guido Roma, figura di grande ed appassionato sportivo nelle vesti di atleta,
tecnico, dirigente e atleta master, oltre che di dirigente UNVS.
La serata si è conclusa con un brindisi di augurio per le prossime festività natalizie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here