Basket, gli sgravi non bastano per il rilancio: alle società occorre un’iniezione di liquidità

0
65

di Matteo Maiorano – Lo sport è l’altra faccia dell’economia di un Paese. Se riparte l’Italia, di conseguenza, anche la palla a spicchi si farà trovare pronta in vista di un futuro che resta avvolto tra incognite e incertezze. Il percorso della Pallacanestro Salerno si è interrotto sul più bello: da un lato il quarto posto in graduatoria con vista play-off, dall’altro l’onore di ospitare la Coppa Campania con l’ambizione di alzare al cielo uno dei trofei più ambiti della categoria. La fase più critica dell’emergenza sembra ormai passata, ma molti impianti restano rigorosamente chiusi in attesa di direttive. Mario Menduto, coach del team gialloblù, traccia la linea da seguire per il rilancio del comparto cestistico. Il basket è, dopo la scherma e insieme a calcio, volley e rugby, lo sport con il più alto indice di pericolosità in ambito Covid-19. “In base ai protocolli, solo le squadre ai vertici nazionali saranno in grado di poter garantire sicurezza per gli allenamenti ai propri tesserati. Dubito che il campionato riprenderà ad ottobre: il 50% delle società rischia di scomparire”. La Fip ha stanziato 4 milioni per il basket: “Non stiamo parlando – precisa Menduto – di una liquidità spendibile: sono sgravi di cui gli affiliati potranno giovare. Quanto detto agevolerà la ripartenza generale, ma sono le aziende che orbitano attorno alla pallacanestro ad aver necessità di fondi da cui attingere”. In serie C una delle spese più rilevanti è quella relativa ai cosiddetti atleti parametrati: “All’acquisto di un senior la società versa 2500 euro. Quest’anno – precisa Menduto – i parametri sono stati pagati ma le società non hanno beneficiato fino in fondo delle prestazioni dei singoli”. La serie C necessita di maggiore liquidità per la propria sopravvivenza: “Le sponsorizzazioni sono frutto di un’economia florida: se viene meno la produzione, i primi tagli sono quelli di natura pubblicitaria”. Chiosa finale sul futuro della Pallacanestro Salerno: “La società non mollerà, la volontà è quella di proseguire il discorso interrotto lo scorso marzo”.

Articolo precedenteVirtus Arechi, accordo tra società e tesserati: garantite ai cestisti sette mensilità
Articolo successivoBasket, Aniello Longobardi: “Voltare pagina tagliando i costi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui