La parmigiana di melanzane

0
95

di Roberta Memoli

La cucina è tradizione, è arte! La cucina è nei ricordi e nei profumi che il cibo lascia nella nostra memoria.

A ritornare alla mente non sono, però, i cibi ricercati, bensì l’amore e il tempo dedicato alla preparazione dei piatti nonchè, aggiungo, la consolazione che questi ci danno nei momenti tristi della vita.

Comfort food per eccellenza: avvolgente, godurioso, ghiotto, gustoso e, passatemi, anche voluttuoso e sensuale. Squisita preparazione a base di melanzane affettate e fritte. Regina della cucina partenopea e siciliana ma apprezzata e preparata in tutta Italia, con i suoi pochi ingredienti è il piatto simbolo delle pietanze mediterranee.

Di che parliamo? Signore e signori, standing ovation per “a parmiggiana ‘e mulignane”. Io la faccio così!

INGREDIENTI 12 melanzane lunghe 1 barattolo di pomodori da 800 gr 100 gr di parmigiano grattugiato 300 gr di fiordilatte 8 cucchiai di olio evo 2/3 uova 1 spicchio d’aglio Farina q.b. Sale fino q.b. Basilico fresco q.b. Olio di arachidi per friggere

PREPARAZIONE Laviamo ed asciughiamo le melanzane, tagliamole (senza sbucciarle) nel senso della lunghezza e mettiamole in un colapasta cospargendo di sale fino ogni strato. Quando le melanzane avranno rila- sciato il loro liquido amarognolo, strizziamole e posizioniamole su un ca- novaccio. A questo punto passiamole velocemente nella farina e poi nelle uova sbattute. Friggiamole e teniamole da parte su carta assorbente. Ora prepariamo il sugo facendo soffriggere lo spicchio d’aglio nell’olio evo. Appena imbiondisce tiriamolo via e aggiungiamo i pomodori pelati passati e il basilico (abbondante). Saliamo e cuociamo la salsa per 15 minuti circa. In una pirofila di ceramica o di coccio facciamo una base di pomodoro poi melanzane, pomodoro, fiordilatte e parmigiano e via così fino ad esaurire gli ingredienti (suggerisco comun- que almeno 3 strati). Si chiude con pomo- doro e parmigiano e va cotta in forno caldo a 180° per 30 minuti circa. Servite sia tiepida che fredda.

Articolo precedenteMassimo Canzano: «Il ruolo pedagogico della commedia»
Articolo successivoCoronavirus, a Vietri sul Mare attivo il numero verde

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui