“Questo dannato intramontabile amore”: spettacolo d’esordio di Giuseppe Catalano e Alberto De Giovanni

0
1925

Il 23 settembre, in duplice replica alle ore 18:30 e 21:00, l’accogliente palco del “Piccolo Teatro del Giullare” di Salerno sarà lo scenario prescelto per dar vita alle sfumature più romantiche e audaci dell’amore giovanile.

E’ “Questo dannato intramontabile amore” il protagonista che si presenterà al pubblico attraverso le vicende, i pensieri e le emozioni di tre ragazzi (e attori). Un sentimento che ognuno di noi, almeno una volta, ha avuto il piacere (e la pena) di provare. E’ proprio questa passione travolgente che il giovane sceneggiatore, nonché regista, salernitano Giuseppe Catalano vuole rievocare nell’animo dello spettatore.

Giuseppe Catalano: attore, regista, sceneggiatore

Attualmente studente dell‘Accademia di Belle Arti di Napoli, sezione cinematografica, muove i suoi primi passi come attore presso “Scena Teatro” di Antonello De Rosa. Successivamente ‘spicca il volo’ verso la celebre “Studio Cinema International” di Roma dove consegue il diploma nel 2021. La sua formazione continua presso nomi ben noti nell’ambiente teatrale del nostro territorio. In primis la “Compagnia dell’Arte” di Antonello Ronga e “Le Ombre” di Gianni D’Amato, con le quali ha solcato il palco oltre a ‘sedersi al banco’ dell’aiuto-regia in più di un’occasione.

Nel suo curriculum spicca la masterclass intensiva di recitazione con la star internazionale Willem Dafoe, da cui ha appreso le mille potenzialità del linguaggio del corpo e del viso. Una personalità eclettica che abbraccia anche il canto (vincitore anche del Premio Stampa al Song Contest-2022 del “Pontecagnano Music Festival”), ma soprattutto la scrittura. Ed è proprio come sceneggiatore che sabato debutterà in un copione a ‘quattro mani’ insieme ad Alberto De Giovanni, anch’egli allievo di D’amato e pianista da quando era appena quindicenne.

Questo dannato intramontabile amore” nasce da una penna autentica, emotiva a tratti autobiografica. Una commedia romantica? Non proprio… Un dramma, mai pesante che, tra una battuta leggera e il pathos tragico, ritrae i mille volti che può assumere la passione la cui protettrice è Afrodite. Una voce giovanile su un amore giovanile in cui, però, chiunque e a qualsiasi età può riconoscersi ed empatizzare coi personaggi. Questi diventano così specchio, o meglio, spunti di riflessione sui sentimenti e sulle fragilità più umane. Ecco a ciò a cui mirano gli autori:

Allo spettatore vorrei trasmettere la purezza di un sentimento di un giovane nei confronti della persona che ama. Quanto può essere tenero, forte e tenace un cuore infranto. Spero di portare il pubblico ad emozionarsi e a vivere almeno in parte quel ciò che sente il protagonista della storia. Se anche uno soltanto entrasse in empatia con lui, sarebbe di certo un grande vittoria“.

Ci rivela Giuseppe Catalano che, al debutto come sceneggiatore e regista, si avvicina a dichiarare anche il suo primo ‘sold out‘ fin dalle prenotazioni! Un traguardo inaspettato sia per lui che per tutto l’entourage attoriale formato da giovanili, ma altrettanto talentuose, stelle nascenti della nostra Provincia.

Nei panni del primo ‘solista’ Alessandro Amatruro, diplomato all’ICRA e cofondatore della compagnia teatraleToy Company“. E’ poi allievo decennale di Gianni D’amato insieme ad Alessia Citarella che segue lo stesso maestro da due anni. Studentessa presso la facoltà d’informatica di UNISA, muove i primi passi nel mondo teatrale con Federica Buonuomo. Da dieci anni, poi, coltiva la sua formazione nella danza classica, moderna e contemporanea, fino all’hip pop e alla break dance. Dulcis in fundo Joey, laureando in “Arti digitali” alla IUDAV, da ben sette anni studia recitazione con Antonello Ronga.

Ed è con questo ‘magico’ e affiatato trio che si rinnova l’invito a ritagliarsi un momento in cui tornare di nuovo con la mente, ma soprattutto col cuore, a quegli amori tanto dannati quanto intramontabili.

INFO e PRENOTAZIONI: 3392711720 oppure 3384552532

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here