Salerno, programmata l’Assemblea Nazionale degli Osservatori sulla Giustizia civile

0
232

Gli Osservatori sulla Giustizia civile sono associazioni nate spontaneamente in molti Distretti giudiziari d’Italia allo scopo di favorire il confronto e la collaborazione tra i soggetti che, direttamente o indirettamente, sono coinvolti nei processi di miglioramento della qualità e dell’efficienza della giustizia civile: magistrati, avvocati, personale dell’amministrazione giudiziaria, professori universitari, professionisti, linguisti ed altri esperti. Ogni anno gli Osservatori si riuniscono in un’Assemblea nazionale per condividere il frutto delle varie attività svolte nelle sedi locali e, per talune materie, nell’ambito di gruppi di lavoro che operano a livello nazionale. L’Assemblea si svolge secondo il metodo tipico del movimento, e cioè quello del dialogo nell’ambito di gruppi di studio e discussione formati dalle diverse categorie professionali, in base a schede e materiali di preparazione precedentemente condivisi.

Quest’anno l’Assemblea Nazionale, su approvazione unanime del Coordinamento Nazionale, si terrà a Salerno, che ha già ospitato le Assemblee Nazionali del 2001 e del 2008, nei giorni 24, 25 e 26 maggio 2024 e avrà come titolo “Diritto e Diritti. Dialogo tra generazioni ed intelligenze” che è sembrato trasversale a varie problematiche urgenti e attualissime, dall’udienza da remoto al danno da violazione privacy all’IA, problematiche che investono non solo gli operatori del diritto, ma anche le amministrazioni pubbliche e i cittadini. E’ previsto un programma ricco di interventi e dibattiti che si divideranno tra il Salone dei Marmi (24 maggio), il Complesso di San Michele e la Stazione Marittima (25 e 26 maggio). I lavori si apriranno venerdì 24 maggio, alle h.15,30, presso il Salone dei Marmi del comune di Salerno con un convegno sul tema “Educare alla cura dell’ambiente per attuare la giustizia” e proseguiranno per l’intera giornata del 25 maggio e la mattino del 26 maggio presso il complesso San Michele con cinque gruppi di lavoro su esecuzioni, intelligenza artificiale, famiglia, rito civile e danno alla persona, con la partecipazione di avvocati, magistrati, professori universitari e altri operatori della giustizia.

In considerazione dei temi da affrontare e l’evoluzione normativa in chiave nazionale ed europea sarà dato spazio anche alle normative eurounitarie approvate di recente e in corso di approvazione, coinvolgendo giuristi direttamente dell’UE, con l’intento di creare un ponte tra il nostro territorio e Bruxelles. Il comitato scientifico-organizzativo dell’Assemblea Nazionale è composto  dall’avv. Annamaria Crescenzi, dall’avv. Maurizio Gaeta, dall’avv. Angela Marino e dall’avv. Augusta Villani, con la  collaborazione dell’avv. Antonio Di Donato e dell’avv. Maria Farina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here