Sì ai cantieri e visite ai congiunti: la Campania verso la fase due

0
100

di Erika Noschese

La Campania si avvia, a tutti gli effetti, verso la fase due. E’ terminato pochi minuti fa, su indicazione del Ministro Boccia e su richiesta del Presidente del Consiglio, la videoconferenza della Cabina di Regia – Covid 19, convocata per discutere sulle misure per la ripresa e la tutela della salute pubblica. Dall’incontro è emerso che il prossimo 4 maggio riprenderanno le attività di tutti i cantieri, quali edilizia, costruzioni e manifatturiero, con tutto il commercio all’ingrosso, collegato con queste due filiere. Inoltre, dal punto di vista sanitario è stato stabilito un algoritmo che terrà conto dell’evoluzione dell’epidemia, quindi di una serie di parametri relativi a nuovi casi, decessi o ricoveri per monitorare l’effetto di queste riaperture sul territorio. Sulla base di questi valori, i governatori potranno intervenire con misure più restrittive, lockdown locali. E proprio su questa evoluzione del contagio si baseranno le decisioni per le future aperture relative a turismo, locali, attività commerciali. Novità anche per gli spostamenti: si avrà la possibilità di raggiungere i congiunti di primo e secondo grado, con apposita autocertificazione per una visita di cortesia. Inoltre, concessa la possibilità di partecipare all’estremo saluto, ma non per più di 15 familiari, fino al terzo grado di parentela. Spostamenti dunque consentiti, da un comune all’altro, per far visita ad un congiunto; possibilità di andare presso i parchi pubblici che potranno riaprire, nel rispetto delle restrizioni. Gli spazi verdi saranno riaperti solo per passeggiate, a due metri di distanza l’una dall’altra. Ancora work in progress la decisione circa l’obbligo delle mascherine ma i sindaci avranno il pieno potere di revocare l’ordinanza, procedere alla chiusura di parchi o ville comunali, ad esempio, con ordinanze ad hoc ma solo nel senso restrittivo e mai per allentare le misure governative.

Articolo precedenteBasket, Nello Longobardi (Presidente Scafati): “Sugli stipendi intesa con quasi tutti i nostri tesserati”
Articolo successivoSpadafora: “Fondo di 100 milioni per le società dilettantistiche”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui