Vertice in Prefettura sull’escalation di furti in città: più pattuglie in strada

0
62

Un’accurata analisi sull’andamento della criminalità, con un particolare focus su furti e rapine, è stato il tema al centro di una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutasi oggi in prefettura a Salerno.

La seduta odierna ha avuto l’obiettivo di fornire una pronta risposta all’aumento del fenomeno registrato nelle ultime settimane, con una sequenza di furti ravvicinata nel tempo, concentrata in alcune aree e con modalità di esecuzione che hanno alimentato una percezione di insicurezza.

In particolare, è stata decisa l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio con l’aumento di pattuglie dedicate. Tali risorse, che andranno ad aggiungersi a quelle già presenti sul territorio comunale, saranno dislocate nelle zone che sono risultate più esposte ai reati predatori.

È stato messo a punto anche un modulo operativo per favorire l’impiego dinamico delle pattuglie provenienti da altre aree e in caso di necessità farle convergere, in tempi rapidi, sul luogo in cui è in corso la consumazione del reato. 
 
Sono stati avviati inoltre contatti da parte della prefettura con il responsabile nazionale della sicurezza di Associazione bancaria italiana (Abi) per sensibilizzare gli istituti di credito a rafforzare le misure di difesa passiva in ottemperanza agli impegni presi con la sottoscrizione del “protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità” ai danni delle banche, siglato tra la prefettura e l’Abi nell’anno 2021, nell’ambito dell’Accordo-quadro nazionale.

In tale direzione inoltre la questura di Salerno ha sensibilizzato gli istituti di vigilanza privata invitandoli a sorvegliare con la massima attenzione obiettivi sensibili, in particolare banche e sportelli ATM, segnalando tempestivamente situazioni sospette. 

Infine, grazie alla collaborazione di Anas S.p.A. e della Polizia Stradale è allo studio un programma di interventi per predisporre sistemi di videosorveglianza, muniti di lettori targa, nei tratti della rete autostradale privi di barriere e caselli. 

All’incontro, presieduto dal prefetto di Salerno, Francesco Esposito, hanno preso parte il questore di Salerno, Giancarlo Conticchio, il comandante provinciale dei Carabinieri, Filippo Melchiorre, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Oriol De Luca, il sindaco del comune di Salerno, Vincenzo Napoli, accompagnato dall’assessore alla sicurezza, Claudio Tringali e dal comandante della Polizia locale, Rosario Battipaglia, il dirigente della sezione Polizia stradale di Salerno, Vera Galli Lami, Anas S.p.A., rappresentata dall’ingegner Massimiliano Campanella, responsabile della tratta A2 dal Mediterraneo, accompagnato da altri dirigenti della società.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here