«Ecco come nasce la mia passione»

0
121

di Luana Izzo

La compagnia stabile nolana Pipariello è una realtà teatrale apprezzata e conosciuta nella nostra regione. Oggi abbiamo il piacere di ospitare Antonio Esposito Pipariello che anima da anni questa realtà portando avanti il progetto che era stato del papà, lo scrittore, attore e regista Salvatore Esposito Pipariello.


Antonio, come nasce questa compagnia teatrale?

L’associazione Teatrale Nolana Pipariello fu fondata da mio padre, Salvatore Esposito Pipariello nel Settembre 2002 al fine di stimolare, sostenere e far crescere sul piano culturale ed artistico i giovani dell’intera area nolana creando sinergia continua e costante con il mondo scolastico, con la società civile e con le Istituzioni. L’attività, volontaria ed appassionata dei soci, ha fatto si che in pochi anni si incentivasse nei nostri ragazzi l’amore per il teatro come componente essenziale del processo di diffusione culturale e morale.Papà oltre ad essere dotato di vena poetica e musicale si cimentava anche nella scrittura di divertenti commedie che noi continuiamo a portare in giro con grande successo.


Parlaci di papà, ti ha lasciato un eredità importante…

Papà è stato un poeta e commediografo nolano che amava moltissimo la sua città, Nola, ed i giovani. Si è sempre adoperato per questi ultimi cercando di dare loro la possibilità di dedicarsi allattività teatrale  per evitare che percorressero strade sbagliate.È stato anche allenatore di calcio giovanile  del Nola Calcio. Purtroppo ad Agosto del 2011 è scomparso prematuramente a causa di un male  incurabile e le redini della Compagnia sono passate nelle  mie mani: oggi porto avanti quanto di buono è stato tracciato aggiungendo nuove idee e competenze per poter crescere sempre di più in futuro. 


Quali sono le attività che svolgete durante l’anno?

Oltre alla messa in scena di spettacoli ci occupiamo di laboratori teatrali. Ci sono collaborazioni con molti Enti e mi occupo della direzione artistica di diverse rassegne teatrali  tra cui  Teatro in Mostra al Museo, giunta alla seconda edizione a Nola, Morcone Teatro 2020, e  l’anno scorso c’è stata la prima edizione del premio Salvatore Esposito Pipariello Teatro, arte e cultura che ha visto tra i premiati illustri esponenti  del mondo del teatro fra cui Gianfranco Gallo , Marco Lanzuise, Ciro Ruppo.


Ptogetti futuri?

Tantissimi! Si lavora a ritmo serrato per le nuove rassegne, la messa in scena di nuovi spettacoli e tanto altro! Un grazie sentito va al regista Peppe Ciringiò e a tutti gli attori della compagnia che con abnegazione ci consentono di raggiungere sempre nuovi successi.

Articolo precedenteOrecchiette guanciale e cicoria
Articolo successivoAl via il VI concorso di poesia per studenti “Poesis-Vietri sul Mare 2020”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui