Forza Italia, brindisi augurale in vista del Congresso

0
189

Dirigenti, storici militanti ed europarlamentari si sono ritrovati al Lunamè per salutare il 2023: si punta ad una mozione unica

Un brindisi di fine anno per salutare con soddisfazione il risultato delle provinciali, fare il punto sull’attività di governo e parlamentare e.. detendere l’atmosfera in vista del congresso provinciale, previsto per la fine di Gennaio. Storici militanti, dirigenti ed europarlamentari si sono riuniti, in festa, al Lunamè, in via Generale Clark, per tirare le somme di un 2023 che, per il partito azzurro, è stato tra luci ed ombre. La più grande, senz’altro, è stata la scomparsa del Cavaliere in seguito alla quale, tuttavia, il partito ha continuato a mostrare una certa vitalità, non solo a livello nazionale ma anche sul territorio salernitano. Archiviate le divisioni delle provinciali si guarda ora all’orizzonte al congresso provinciale – l’auspicio è quello di una mozione unica che possa vedere il partito convergere su un unico nome evitando spaccature – ed alle europee di Giugno, per le quali punteranno, senz’altro, ad essere in corsa gli uscenti, da Lucia Vuolo a Fulvio Martusciello, coordinatore regionale del partito che negli ultimi tempi, terminata l’egemonia di Mara Carfagna, confluita in Azione, è stato sempre più presente nel territorio salernitano, anche in virtù del suo ruolo apicale tra gli azzurri. Tra i presenti al brindisi augurale anche l’ex parlamentare Guido Milanese, il coordinatore cittadino degli azzurri prof. Giuseppe Fauceglia, la dirigente provinciale Sonia Senatore, il coordinatore del movimento Giovanile provinciale Pietro Costabile ed il suo omologo cittadino Antonio Trezza, il consigliere comunale di Salerno e vice-coordinatore regionale degli azzurri Roberto Celano, l’ex consigliere provinciale Giuseppe Ruberto che è co-coordinatore provinciale del partito, ma anche la già parlamentare azzurra Rossella Sessa, “Lello” Romano Ciccone, più volte candidato tra le fila azzurre sia alle Regionali che alle Politiche, Massimo De Fazio. Assente, ma giustificato per impegni istituzionali nel comune da lui amministrato, il sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, così come l’europarlamentare Isabella Adinolfi, il senatore Franco Silvestro ed il Sottosegretario Tullio Ferrante, impegnato per l’approvazione della finanziaria nella Capitale. Atmosfera, dunque, per il momento, coesa: anche ai piani alti del partito l’immagine di unità della compagine salernitana sarebbe stata ben evidente e, per molti aspetti, perfino sorprendente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here