Pontecagnano Faiano, il consigliere Vecchione si oppone al dimensionamento scolastico

0
251

Raffaele Sica – Nell’ambito del piano di organizzazione della rete scolastica in provincia di Salerno per l’a.s. 2024/2025 predisposto dalla Regione Campania, è previsto per il territorio di Pontecagnano Faiano il taglio dell’Istituto Comprensivo “Eleonora Pimentel Fonseca”.

In particolare, secondo indicazioni e allegati emersi nelle ultime ore, l’IC “Amedeo Moscati” accorperebbe i plessi Infanzia “Campo Sportivo”, Infanzia “Sant’Antonio” via Palinuro, Primaria “Campo Sportivo”, Primaria “Sant’Antonio”, Secondaria I Grado “D. Zoccola”, mentre all’IC “Picentia”, invece, verrebbero unificati i plessi Infanzia “Arcobaleno”, Infanzia “Sorriso di Bimbi” e Primaria “Dante Alighieri”.

La proposta determinerebbe, dunque, lo smembramento e la cancellazione de l’IC “Fonseca”, che, con i suoi plessi e circa 1.100 alunni, rappresenta una vera e propria istituzione. Vecchione ha dichiarato “Si tratta, a mio avviso, di una decisione irragionevole che penalizza, anche a livello logistico e organizzativo, il nostro territorio, indebolisce un sistema oramai consolidato e non garantisce ampie tutele a studenti, famiglie e allo stesso personale scolastico determinando possibili disfunzioni amministrative e didattiche”.

Nel richiedere un celere provvedimento al Sindaco Giuseppe Lanzara, il consigliere comunale ha inoltre sottolineato: “Il provvedimento non trova pieno riscontro nei criteri fissati dal piano di dimensionamento, al quale si è giunti dopo polemiche e ricorsi, che individua parametri numerici ben precisi e stabilisce, tra l’altro, condivisione e ampio coinvolgimento anche dei Comuni nell’individuazione delle migliori opportunità per la stesura del programma”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here