San Sebastiano, le nuove iniziative

0
191

Dopo le attività messe in campo in occasione della ricorrenza che la chiesa riconosce il 20 Gennaio a San Sebastiano al Vesuvio dove è stata allestita la mostra itinerante adiacente al Santuario Diocesiano del Santo e della significativa iniziativa patrocinata dalla Città di Gragnano che ha registrato la partecipazione di numerosi sindaci della Campania,il Prefetto ed altre rappresentanza istituzionali e comandi di Polizie Municipali ed Associazioni dal 20 al 21 gennaio,la mostra giunge nei territori Picentini con il patrocinio decretato dal Sindaco D’Onofrio. Il programma inizia con la proiezione del filmato sulla storia del Centurione della prima corte imperiale che viene realizzato oggi a partire dalle 15,00 presso l’Auditorium “ Senatore” e del dramma storico sacro che richiama ai momenti del martirio di San Sebastiano riservato agli alunni sotto la giuda del Parroco Don Francesco Mongiello. Domani alle 9,00 inaugurazione della Mostra allestita in sinergia con la Parrocchia,Comune e Pro Loco di Montecorvino Rovella presso il DUOMO dove, con l’occasione è stata trasferita la Statua di S. Sebastiano a cura dell’Associazione nell’ambito del gemellaggio 2024. Martedi’ 30 Gennaio alle ore 18,00 si terrà nella Chiesa di SS. Salbatore e S.Andrea Apostolo a conclusione delle iniziative organizzate nella ricorrenza del mese del martirio si terrà una celebrazione eucaristica officiata da Don Alessandro Bottiglieri coadiuvato dai sac. Don Emanuele(parroco di Gragnano e da Don Francesco Mongiello alla presenza delle istituzioni locali, comandi di polizia municipale ed associazioni. L’evento è inserito nella programmazione del progetto che l’Associazione San Sebastiano porta avanti dal 2013,partito da Salvitelle dove San Sebastano è venerato Patrono della piccola comunità del Tanagro con opportuni collegamenti alla Chiesa di San Sebastiano di Roma,sita presso il Colle Palatino,sul luogo del martirio e alla Basilica Paleocristiana fuori le mura dove troviamo le catacombe di San Sebastiano,opera costruita da Costantino il Grande in seguito alla sua conversione dopo che l’editto del 313 d.c. pose fine alle persecuzioni e tortura dei primi cristiani. Un vivo ringraziamento per la collaborazione al Comando Polizia Municipale di Montecorvino Rovella e agli Assessori Municipali: Milena Salvatore con delega alla Polizia Municipale, Stefania Quaranta alla Cultura, Turismo ed Eventi,Fernando Moscariello Presidente della Pro Loco per il sostegno alla manifestazione.

Pompeo Perretta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here