SUPERCOPPA ITALIANA, XAVIER JACOBELLI: “FARLA IN ARABIA? SOLO PER SOLDI

0
189

“Più che mai opportune, più che mai condivisibili. Da quanto tempo stiamo dicendo che la Coppa Italia deve copiare il modello FA Cup e che la finale di Supercoppa si deve giocare in Italia?”. Queste le parole del giornalista Xavier Jacobelli durante la trasmissione condotta da Arianna Galati e Francesco Acchiardi su Radio Cusano Campus “Gli Sportivi della Domenica”. Sempre riferendosi alla questione della Supercoppa italiana da giocarsi in Arabia Saudita, Jacobelli ha continuato commentando le parole dell’allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, rilasciate nel postpartita Lazio-Lecce a DAZN:“Il problema è che queste parole le ha pronunciate l’allenatore della Lazio. Mi piacerebbe molto che le pronunciasse anche il presidente della Lazio, e i presidenti degli altri club che hanno ovviamente deciso che la Supercoppa cambiasse formula, in contraddizione totale. Ricordo ancora quando venne inventata dall’indimenticabile presidente della Sampdoria, Paolo Mantovani, che voleva contrapporre la vincitrice dello scudetto alla vincitrice della coppa nazionale”, ha poi aggiunto Jacobelli.

“Invece a cosa siamo arrivati? Siamo arrivati a una trasferta in Arabia Saudita, da dove mi pare molti stiano facendo un passo indietro volendo ritornare in Europa”. E sempre sulla lega saudita, Jacobelli ha continuato dicendo: “Non ho ancora trovato cinque persone che in questi mesi, incontrandole alle edicole, al bar, al ristorante, per strada, mi abbiano chiesto che cosa abbia fatto l’Al-Ittihad in campionato”.

Per Jacobelli c’è necessità anche di ridimensionare la lettura del campionato saudita: “È interessante raccontare questa nuova realtà del calcio internazionale, ma da qui a presentarla con enfasi come nuova frontiera della terra promessa ce ne passa. Quello che deve essere rimarcato, come sottolineato anche da Toni Kroos e non accolto in maniera positiva dai sauditi, è che i colleghi che fanno questa scelta lo fanno solo perché coperti d’oro. La Supercoppa italiana si gioca lì non perché ci sarebbe da esportare il modello del calcio italiano, che peraltro avrebbe ben poche cose da esportare alla luce della situazione attuale, ma perché le società hanno un disperato bisogno di incrementare i loro introiti, alla faccia dei tifosi”, ha concluso Xavier Jacobelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here