Fratelli d’Italia scende in piazza contro le politiche sanitarie di De Luca. Cirielli: “Pronto dossier al governo”

0
95

di Vincenzo Pisaturo

«Pronto un dossier sul tavolo del Consiglio dei ministri per fare luce sulla gestione fallimentare della sanità campana da parte di Vincenzo De Luca». Lo ha annunciato il parlamentare di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, già Questore della Camera dei deputati (in odore di nomina come viceministro degli Esteri), presente alla marcia per la sanità organizzata a Salerno dai vertici del partito di Giorgia Meloni, alla vigilia della manifestazione per la pace in programma a Napoli voluta dal governatore De Luca che aveva definito “idioti” gli organizzatori dell’iniziativa. La risposta dei dirigenti e dei militanti di Fratelli d’Italia è stata, invece, numerosa e partecipata attraverso il corteo che ha radunato circa 600 persone in piazza Vittorio Veneto per poi raggiungere Piazza Portanova, attraversando l’intero corso cittadino.

In prima fila, dietro lo striscione “Con De Luca mala sanità e nessuna dignità” c’erano i parlamentari salernitani Edmondo Cirielli, Antonio Iannone e Imma Vietri; il neo deputato Gimmi Cangiano, i consiglieri regionali Nunzio Carpentieri e Michele Schiano (eletto alla Camera); il coordinatore provinciale Alberico Gambino, il candidato presidente per il centrodestra alle elezioni provinciali di Salerno Sonia Alfano e tanti amministratori locali come il sindaco di Scafati Cristoforo Salvati.

«La gente è stanca della malasanità frutto dell’incapacità di De Luca che da sette anni mortifica i cittadini campani negando loro diritto alla salute, chiederemo al Governo di intervenire e che la delega alla sanità venga accentrata presso lo Stato» aggiunge Cirielli.  

«De Luca utilizza risorse pubbliche per le sue passerelle personali in nome di una manifestazione per la pace vergognosa. In Campania l’assistenza sanitaria non esiste, noi di Fratelli d’Italia scendiamo in piazza per rivendicare il diritto alla salute calpestato dei cittadini» chiosa il coordinatore regionale di Fdi Antonio Iannone.

«Chi non ha le possibilità economiche non riesce ad accedere alle prestazioni sanitarie, i tetti di spesa per gli esami diagnostici vengono esauriti in poco tempo. Ci sono malati oncologici che rinviano gli accertamenti, è ora di intervenire e spero possa farlo il governo centrale assumendosi questa responsabilità per risolvere le criticità della sanità campana» ha dichiarato Sonia Alfano, nella sua prima uscita ufficiale da candidato presidente del centrodestra per le elezioni provinciali del 20 novembre prossimo.

Articolo precedenteM5S Campania: “Solidarietà alla consigliera regionale Rescigno”
Articolo successivo“E’ Malacqua”, il primo romanzo di Annarita Caramico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui