Viviana De Vita presenta “Fiori di ghiaccio”

0
468

Quanto è difficile ricorrere alla scienza per inseguire il sogno di diventare genitori anche quando la natura dice di no? Perché nelle strutture pubbliche quasi tutti i medici sono obiettori e sottraggono alla donna un diritto che per legge le è garantito? Perché molte donne, appena diventano madri, perdono il lavoro? Sono gli interrogativi che emergono dalla lettura di “Fiori di ghiaccio” – il primo romanzo della giornalista Viviana De Vita (edito da Edizioni Dialoghi) – a creare il filo conduttore di un libro che, partendo da una riflessione sul diritto alla vita, analizza con delicatezza tutte le sfaccettature dell’universo dei nascituri, dagli embrioni congelati in attesa di vita a quelli che non vedranno mai la luce.

Protagonista del romanzo è Livia, una giornalista che lavora come redattrice in un quotidiano locale e vuole un figlio. Il suo desiderio si alimenta di illusioni per ogni banale ritardo ma è irrealizzabile naturalmente: Livia è sterile a causa della chiusura di entrambe le tube.

Sarà Cristina, sua ginecologa e migliore amica sin dai tempi del liceo, a indicarle l’unica strada che lei non vorrebbe percorrere, quella della fecondazione assistita. Un percorso difficile che metterà Livia e suo marito Iacopo di fronte a una realtà a loro sconosciuta, quella del limbo eterno degli embrioni congelati. Livia è divorata da dubbi etici e da paure soprattutto quando, inaspettati eventi, scombussoleranno la sua vita capovolgendone tutti gli equilibri.

Il romanzo sarà presentato venerdì pomeriggio alle 17,30 presso la Sala Giunta di Palazzo Sant’Agostino. Oltre all’autrice saranno presenti la giornalista del “Mattino” Petronilla Carillo nella veste di moderatrice e l’avvocato Gabriella Marotta, presidente dell’associazione “Sportello rosa”. La presentazione sarà aperta dai saluti istituzionali di Pasquale Sorrentino, consigliere provinciale delegato al turismo e alla promozione del territorio.

Emanuela Sergio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here