Auto dell’ASL in emergenza, multata dai vigili di Siano

0
302

Di Pasquale Petrosino

A Siano il comandante dei vigili urbani ha multato un auto dell’ASL, arrivata in emergenza per un soccorso domiciliare. Ad avere necessità di cure, un giovane trentottenne sianese affetto da Covid19. Il soccorso ASL, intervenuto sul posto ha subito riscontrato al giovane una grave polmonite, ragion per cui il giorno seguente è stato ricoverato presso la struttura ospedaliera del Cotugno di Napoli. Il giovane adesso si trova in osservazione in una stanza ossigenata. Anche la moglie è risultata positiva al Covid. Senza il tempestivo intervento dell’ASL, il trentottenne avrebbe potuto non farcela. Quella stessa tempestività che ha permesso all’ ASL di ricevere una multa per violazione alle normative del Codice della Strada a cui il Comandante sembra esserne particolarmente legato, al punto che non ha voluto sentire ragioni, nonostante i passanti facessero notare che quella era un auto dell’ASL, intervenuta per emergenza sul posto. Situazioni paradossali, al limite della ragione. “Senso sensato di appartenenza alla legge o senso insensato di illogicità burocratica di cui anche la legge dovrebbe far a meno?”. Fatto sta che il Comandante, ha deciso. Così con aria da sceriffo senza stelle, occhiali da sole e mani in tasca firma la sentenza . Questa è la testimonianza di come si sia perso il senso della civiltà e della reciprocità. Di come abbiamo smarrito quel senso di “pietas” che ci distingue dagli automi. Ci sono situazioni di emergenza e pericolo in cui il rigore andrebbe rivisto, così come i ruoli. Un uomo di legge è prima di tutto un uomo di coscienza. La coscienza realtà sconosciuta ai più.

Articolo precedenteVaccini, De Luca: Pronti a somministrare 70mila dosi al giorno
Articolo successivoZona rossa, Campania verso la conferma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui