M5S, carenza personale negli ospedali di Agropoli e Vallo. Si registra la mancanza di infermieri e Oss. A rischio i livelli di assistenza essenziali e il diritto alla salute

0
122

“La regione Campania è ultima in Italia nel rapporto tra personale sanitario e numero di abitanti. Oggi più che mai c’è assoluto bisogno di immettere nuove figure professionali in ruolo, anche per far partire quell’assistenza territoriale che è la grande assente nella sanità campana”: a denunciarlo i senatori del Movimento 5 Stelle, Felicia Gaudiano, Francesco Castiello e il Consigliere regionale Michele Cammarano.

“L’area Parco del Cilento, Alburni e Vallo di Diano, composta di piccoli paesi, soffre più di altri territori perché gli abitanti sono molto distanti dai centri ospedalieri territoriali – continuano i due esponenti del Senato Italiano –  Alle enormi distanze da percorrere, si aggiunge anche la viabilità che, soprattutto nei mesi invernali, rende le strade quasi impraticabili perché soggetta, perché si tratta di contesti morfologici soggetti spesso a fenomeni di dissesto idrogeologico che isolano, per giorni, alcune comunità creando gravi disagi, soprattutto, alla popolazione anziana”.

“Stiamo lavorando a una proposta, già illustrata al sottosegretario alla Salute Sileri, per incentivare il personale sanitario sia dal punto di vista economico, che di progressione di carriera, affinché accettino di venire a lavorare negli ospedali di “frontiera” delle aree interne. Si tratterebbe di un primo fondamentale passo avanti per venire incontro a una emorragia di personale che sembra inarrestabile, in attesa di un piano di potenziamento di tutte le strutture ospedaliere delle aree interne della Campania”, concludono.

Articolo precedenteDe Luca: “Piazza della Concordia in mano a spacciatori, ambulanti e immigrati”
Articolo successivoSalernitana, tegola covid: c’è un altro positivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui