Fisciano, truffa per l’impianto di compostaggio: 13 indagati

0
355

Truffa e tentata truffa per la progettazione e realizzazione di un impianto di compostaggio a Fisciano. Sono questi i reati ipotizzati per 13 indagati dalla Procura di Nocera Inferiore. Tra i coinvolti persone della società Fisciano Sviluppo S.p.A. e del Comune di Fisciano. Sequestrati anche 1.950.000,00 di euro, anticipo erogato dalla Regione Campania per la realizzazione dell’impianto sull’ammontare di un finanziamento pari a 19 milioni e 500mila euro. In particolare, le indagini hanno portato ad emersione condotte fraudolente consumate e tentate in danno della Regione Campania atteso che al progetto sulla base del quale è stata richiesta una anticipazione pari al 10 % dell’intero importo regolarmente erogata, erano state allegate tavole planimetriche relative ad altra zona del Comune di Fisciano, con un conseguente posizionamento inesatto del sito finalizzato ad ottenere un regime procedimentale complessivamente meno stringente quanto alla valutazione di impatto ambientale (VIA) cui, infatti, il progetto è stato sottratto.

Articolo precedenteL’AISP a “Non è l’Arena”: dopo Pasqua si apre!
Articolo successivoIl premio per una 86enne appena vaccinata: una visita al mare di Vietri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui